Sisma, l'”orco” non dorme: ancora tensioni nelle zone terremotate dopo la scossa di ieri

L'"Orco" sta tornando? Si spera che rimanga a dormire e non si svegli. La gente ha già pagato un caro prezzo...

231

Continua la paura e l’agitazione in alcuni comuni del Centro italia dopo la scossa di magnitudo 4.1 delle 02.2 di ieri mattina. Il terremoto, purtroppo, come si sa è uno degli eventi catastrofici naturali che non è prevedibile e per questo il Dipartimento della Protezione Civile vigila al fine di dare le dovute comunicazione. Si parla di “sciame” sismico ovvero in poche parole di continue scosse tra i 2.1 e 3 di magnitudo. La terra continua, anche se in maniera più debole, a tremare. Nelle zone del reatino come Amatrice e Accumoli la tensione è tornata più forte di prima a distanza di tre anni. Norcia e Camerino ancora non hanno metabolizzato le scosse. Anche a Viterbo non si fa altro che parlare della scossa.

L'”Orco” sta tornando? Si spera che rimanga a dormire e non si svegli. La gente ha già pagato un caro prezzo… ma con la vita!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui