Solidarietà al Pilastro! Una donazione di più di 2000 euro per l’Associazione Italiana Persone Down

2.697,87 euro raccolti per loro. Una somma che ha ripagato delle tante delusioni, dei problemi, delle difficoltà incontrate nell'organizzazione di una manifestazione così importante

769

Un pomeriggio di solidarietà al Centro Polivalente Pilastro per la consegna dell’assegno con la somma raccolta grazie alla vendita delle calze della Befana, nell’ambito della manifestazione “La calza più lunga del mondo”. Da quando è iniziata, l’iniziativa è stata sempre in crescendo, finalizzata ad aiutare il prossimo e a fare beneficenza. Quest’anno la cifra raccolta è stata devoluta all’Associazione Italiana Persone Down .”Vengo dal mondo della scuola – dice il sindaco di Viterbo Giovanni Maria Arena – e so quante potenzialità hanno i ragazzi down”.

2.697,87 euro raccolti per loro. Una somma che ha ripagato delle tante delusioni, dei problemi, delle difficoltà incontrate nell’organizzazione di una manifestazione così importante. Ma non per la lunghezza della calza! Per il valore che essa rappresenta: poter fare qualcosa per aiutare gli altri. È stata una sfida ben riuscita. Si avverte anche dai forti applausi dei presenti a Fabiana, ragazza down che recita una poesia durante la cerimonia e agli organizzatori che tanto impegno hanno messo nella solidarietà.

Presenti alla cerimonia, tenutasi oggi, 2 marzo, alle 16,30, presso la sala del Centro Sociale Pilastro, gremita, nonostante il maltempo, oltre al Sindaco di Viterbo e al presidente del Centro sociale Pilastro Luciano Barozzi, gli assessori Marco De Carolis e Antonella Sberna, il presidente dell’Avis Luigi Mechelli, dell’Admo Paola Massarelli, della Confartigianato Andrea De Simone, del Club 500 Mara Piergentili e il nuovo presidente Bernini, don Flavio della Parrocchia del Sacro Cuore, Anna Lupino, dell’Associazione Persone Down. E ancora Doriana Giacomelli, Mara Cencioni e molti altri che hanno contribuito alla buona riuscita dell’evento, a realizzare le calzette, a donare un sorriso anche agli anziani di Villa Benedetta il 6 gennaio. a portare la calza della solidarietà alla vigilia dell’Epifania,
“Sì, ci piace chiamarla così”, come ha sottolineato il presidente Barozzi. Una calza per la festa della solidarietà.
Organizzare un evento così importante e impegnativo non è semplice, ma il Comune è stato e sarà sempre vicino a tutti coloro che faranno beneficenza.

“Tante persone si sono impegnate al centro sociale per realizzare le calzette; per venderle nelle chiese, davanti ai negozi, nelle piazze. Grazie al supermercato Todis che ha sponsorizzato l’evento e ai giornalisti che lo hanno divulgato. Prima del 5 gennaio ersno già state vendute tante calze.” dice il presidente Luciano Barozzi. Viterbo ha un cuore sempre aperto alla solidarietà e ha risposto positivamente. Se le calze fossero state di più, sarebbero state vendute tutte. Molto applaudita la capo- Befana Antonella Sberna che ha portato, insieme a tante altre Befane, la calza più lunga del mondo per tutto il tragitto.
La Befana, al Centro Sociale Pilastro, è passata anche oggi, soprattutto per quei ragazzi down e la loro associazione, che tanto bisogno avevano di fondi.
Nell’assegno donato, oltre ai soldi, c’è l’amore dei viterbesi e dei tanti turisti venuti a vedere la manifestazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui