Solo rumors sulle liti nella maggioranza per le case popolari. Sberna: “Siamo compatti e ligi alle norme”

Alcuni rumors degli ultimi giorni si erano intensificati, componendo il quadro di un’atmosfera piuttosto tesa nella maggioranza riguardo il regolamento sull'assegnazione delle case popolari e i suoi criteri.

284
sberna

Alloggi popolari, chi ha la precedenza?

Alcuni rumors degli ultimi giorni si erano intensificati, componendo il quadro di un’atmosfera piuttosto tesa nella maggioranza riguardo il regolamento sull’assegnazione delle case popolari e i suoi criteri.

Certo, qualche “divergenza di vedute” – è innegabile – c’ è stata. Da un lato Elisa Cepparotti (Lega), che aveva innalzato la bandiera del “prima gli italiani”, rintuzzata da Giacomo Barelli (VivaViterbo) con il suo “prima chi ne ha diritto”, abbinato all’ ardita argomentazione secondo cui quello slogan sarebbe “anticostituzionale e offensivo per l’individuo”.

Tra i due litiganti, ad andarci inevitabilmente di mezzo l’ assessore Antonella Sberna (Forza Italia), su cui grava la delicata delega dei Servizi sociali.

Ma l’ interessata, che non si è tirata indietro davanti alle nostre domande, ha subito ridimensionato le voci che circolavano a proposito di un confronto-scontro piuttosto duro che si sarebbe acceso con la Cepparotti riguardo alle assegnazioni.

“La legge vigente non lascia molto spazio alla fantasia e alle libere interpretazioni – ha dichiarato l’ assessore – La maggioranza è compatta e intende restare tale”.

Dalle sue parole, pronunciate con chiarezza, emerge dunque come l’ annunciata spaccatura tra lei e la collega leghista di maggioranza sia stata ingigantita da voci di corridoio.
“Sia io che la Cepparotti abbiamo come unica priorità il benessere dei cittadini – ha sottolineato Sberna – E per l’ assegnazione degli alloggi popolari ci atterremo fedelmente e rigorosamente alla norma prevista dalla Corte costituzionale”.

Niente più, niente meno. Stavolta, in quel del centrodestra, sembra proprio sia stato alimentato del fumo che non è diventato arrosto. I problemi sono altri.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui