Il Governo sta valutando se estendere l'obbligo vaccinale con la terza dose per il personale in servizio nelle strutture ospedaliere e nelle Rsa come già avvenuto nei mesi scorsi

Speranza: “A dicembre terza dose per chi ha tra 40 e 60 anni”

98

Vaccini, dal primo di dicembre si parte con la terza dose per tutti coloro che hanno tra i 40 e i 60 anni. Ad annunciarlo è stato il Ministro della Salute Roberto Speranza durante il question time alla Camera.

In questo modo verranno compresi altri 15 milioni di italiani che avranno diritto alla terza dose di richiamo a distanza di tempo dalla seconda.

Ad oggi sono quasi 3 milioni le dosi “booster” di vaccino effettuate sulla popolazione target (immunodepressi, fragili e personale sanitario, vaccinati con il monodose Johnson&Johnson) e il Governo sta valutando se estendere l’obbligo vaccinale con la terza dose per il personale in servizio nelle strutture ospedaliere e nelle Rsa come già avvenuto nei mesi scorsi.

Il totale delle prime dosi somministrate nel Paese raggiunge quota 46 milioni (86,64% della popolazione target), mentre le seconde sono più di 45 milioni (83,82%), per un totale di somministrazioni dall’inizio della campagna di 91.406.466 dosi di vaccino anti-Covid.

Sul tema del certificato verde rilasciato a chi è guarito dal Covid (della durata di sei mesi) il ministro Speranza ha spiegato che il Governo intende verificare se vi siano “condizioni per valutarlo diversamente”, in base ai dati sul rischio di reinfezione. I Green Pass scaricati in Italia al momento sono circa 122 milioni.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui