Sta per riaccendersi il calciomercato della Viterbese! Si lavora per dei nuovi arrivi

187

 Le sirene di calciomercato sono pronte a suonare per la Viterbese. Dopo un mercato estivo che ha completamente rivoluzionato la squadra, cambiata per la quasi totalità, sta per iniziare la sessione di gennaio.  E anche stavolta la Viterbese potrebbe risultare una delle società più attive. Le voci di interessamenti e inizio di trattative, infatti, sono già insistenti.

Sarà soprattutto sul mercato in entrata che i gialloblù dovranno intervenire, per colmare alcune lacune che questa prima metà di stagione ha evidenziato. Se l’inizio era stato molto positivo, i risultati dei leoni a partire da novembre sono regrediti in modo preoccupante, una crisi di sei sconfitte consecutive causata da molti fattori. Uno di questi riguarda anche l’organico, scoperto in alcune zone del campo. Servono, quindi, necessariamente dei rinforzi per sistemare la rosa di Calabro secondo le sue esigenze di modulo e di gioco. Minala, Casasola, Seck, Iannarilli. I nomi principali accostati alla Viterbese nel mercato di gennaio sono questi. Andiamo in ordine.Viterbese - Catanzaro

Il rapporto di amicizia tra i presidenti Marco Arturo Romano e Claudio Lotito è proficuo, ormai non c’è alcun dubbio. Basti pensare alle operazioni estive che hanno portato dalla Lazio a Viterbo Bezziccheri e Tounkara, giocatori, soprattutto il secondo, ora molto importanti. Su questo il patron gialloblù vuole puntare anche per gennaio, per provare a portare alla corte di Calabro nuovi rinforzi. In questo senso si inserisce l’interessamento verso Minala e Casasola, entrambi di proprietà della Lazio.

I due calciatori sono in esubero, ma possono fare molto comodo per una Serie C. Joseph Minala è un centrocampista che abbina qualità e quantità, reduce da ottime stagioni in Serie B in prestito alla Salernitana. Tiago Casasola, invece, è un esterno d’attacco rapido e tecnico, impiegato soprattutto nella Primavera biancoceleste. Minala rappresenta un giocatore di livello per il centrocampo, completando un reparto praticamente sempre privo di Palermo, mentre Casasola può colmare la partenza di Vandeputte, visto che Culina non riesce ad essere mai in buone condizioni.

Sempre a Roma, ma sull’altra sponda, gioca invece Moustapha Seck. Una storia calcistica particolare, la sua. Terzino sinistro e esterno sinistro di centrocampo, Seck è stato portato in Italia dalla Lazio, prelevato dalle giovanili del Barcellona insieme al più famoso Keita Balde e proprio Tounkara. Dalla Lazio è stato poi acquistato dai giallorossi della Roma, ma non è stato mai impiegato in prima squadra. Lui potrebbe riempire il vuoto sulla corsia sinistra della Viterbese, un ruolo fondamentale nel 3-5-2 nel quale il solo a disposizione è il giovane Urso. Spesso, infatti, in quella posizione è stato adattato il talentino Errico, ma un giocatore di ruolo è assolutamente necessario.

Infine, c’è Iannarilli. Per lui non servono presentazioni, dato che è stato il portiere della Viterbese fino a due anni fa. Uno dalle prestazioni migliori in maglia gialloblù, prima del tradimento e del trasferimento alla rivale Ternana. La Viterbese sta cercando un portiere dall’affidamento sicuro, ma in caso di ritorno sarebbe necessario ricucire lo strappo venutosi a creare con l’ambiente. Con il suo arrivo, inoltre, ci sarebbe anche la possibilità di lasciare andare più di uno tra Biggeri, Pini e Maraolo, vista l’abbondanza di portieri in rosa.

Intanto, però, la Viterbese sta lavorando sul campo per ritrovare serenità in vista della partita di domenica. Al “Rocchi” arriva la Virtus Francavilla, una partita speciale per Calabro che è stato su quella panchina ottenendo grandi successi. Ma importante anche per ricercare una vittoria che ora è d’obbligo, così da mettersi alle spalle il periodo nero e acquisire fiducia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui