Con le nuove misure del Governo addio a jogging, footing e passeggiate

Stop a jogging e passeggiate all’aperto, anche chi va a piedi dovrà avere l’autocertificazione

18404

In questi giorni la maggior parte dei viterbesi ha risposto piuttosto bene alle richieste del governo, degli scienziati e dei medici restando a casa. Ma più di qualcuno, da quando è stata decretata l’emergenza nazionale, ha deciso di ammazzare il tempo andando a correre.

La zona più trafficata a Viterbo è stata sicuramente quella della Capretta, dove molti viterbesi (giovani e non) si sono dati appuntamento per una corsetta.

Bene, da oggi sono ufficialmente “vietati” jogging, footing e tutti gli altri sport che si fanno ordinariamente all’aria aperta. A decretarlo è stato ieri sera il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli.

Borrelli nella sua conferenza stampa ha annunciato infatti che l’autocertificazione obbligatoria sarà necessaria anche per chi andrà a piedi, non solo per chi sarà fermato in auto.

Chi non si atterrà alle disposizioni rischierà, come previsto dal Decreto, sanzioni sia amministrative che pecuniarie.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui