Il primo cittadino di Bagnoregio, che è anche il portiere della squadra del paese, si sfoga sui social: "Il calcio era un divertimento, ora non lo è più"

Stop al calcio dilettantistico? Il sindaco-portiere Profili: “Amo troppo il calcio per poterlo praticare così come è ora”

146
Luca Profili
Luca Profili, sindaco di Bagnoregio
Il calcio dilettantistico, nella fattispecie quello amatoriale e giovanile, è stato sottoposto ad un nuovo stop tramite l’ultimo Dpcm emanato ieri sera da Giuseppe Conte. Qualcuno si aspettava una misura più drastica, ovvero lo stop di tutto lo sport dilettantistico, tra questi rientra anche il sindaco di Bagnoregio Luca Profili.
Profili, abituato ad indossare la fascia tricolore da sindaco, la domenica indossa anche la divisa da portiere della sua squadra, che è quella del paese di cui è primo cittadino: lo Sporting Bagnoregio. Oggi, Profili si è sfogato tramite un post su Facebook, esprimendo tutto il proprio dissenso verso il provvedimento del Premier.
“Il calcio era un divertimento – scrive il sindaco bagnorese – ma ora non lo è più. Sono sincero, mi attendevo lo stop non solo di seconda o terza categoria ma anche alle categorie più alte, di sicuro anche la prima. I giocatori stanno smettendo, e lo stanno facendo perché il lavoro e la famiglia vengono prima di qualsiasi altra cosa. Mi auguravo lo capisse anche il governo, che minaccia chiusure alle palestre, dove non c’è contatto, e lascia correre il calcio dilettantistico dove è impossibile garantire la massima sicurezza”.
“La serie A – continua Profili – si può permettere di fare tre tamponi a settimana, noi no. Io, da Sindaco, ritengo che in questo momento non ci siano le condizioni per continuare e non è escluso di procedere nei prossimi giorni alla chiusura dello stadio per quando riguarda qualsiasi sport di contatto. Chi gioca in seconda categoria è più pericoloso di chi gioca in prima? Cosa cambia?”.
“Io voglio pensare ai commercianti, ai bar, alle attività che per l’ennesima volta pagheranno questo momento. Amo troppo il calcio – conclude il sindaco – per poterlo praticare così come è ora”.
Qualche giorno prima, per la precisione venerdì 16 ottobre, Profili aveva già espresso le sue perplessità sul proseguo delle attività del calcio dilettantistico: “La Lega Nazionale Dilettanti fermi i campionati, che sono del tutto falsati. Partite rinviate, squadre in isolamento. Lo dico da tesserato ed appassionato. Impossibile proseguire, prima vengono cose più importanti. Si ricomincerà quando ci saranno le condizioni”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui