Stop alla plastica monouso in tutti i supermercati Coop

La campagna, avviata per la prima volta in Italia, punta a sostituire i prodotti usa e getta con alternative realizzate con materie compostabili

531

Stop alla plastica nei supermercati Coop del Lazio.

Da ieri, gli articoli usa e getta di plastica sono banditi da tutti i punti vendita della regione e sono stati sostituiti con alternative riutilizzabili e articoli monouso prodotti però con materiali compostabili (legno di betulla, cellulosa, fibra di canna da zucchero, mais, etc.).

Spariscono dagli scaffali piatti, bicchieri, posate, cannucce e tanti altri oggetti in plastica (spesso non riciclabile), una scelta a tutela dell’ambiente che, in un solo anno, eviterà l’immissione di ben 22 milioni di pezzi di plastica usa e getta, (per il 70% piatti e bicchieri), equivalenti a oltre 400mila confezioni.

Si tratta di una decisione importante, adottata, come prima insegna della grande distribuzione italiana, proprio da Unicoop Tirreno.

L’operazione, iniziata su base volontaria raccogliendo l’appello della Commissione Europea, è stata avviata lo scorso marzo nei punti vendita dell’Isola d’Elba (LI) ed è proseguita in tutti i negozi della Toscana, fino a coinvolgere il Lazio e l’Umbria, per un totale di 170 punti vendita.

L’obiettivo è quello di raggiungere, nel 2025, con step progressivi, l’utilizzo di 6.400 tonnellate annue di plastica riciclata al posto della vergine.

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui