Strada Acquabianca, ancora passi avanti verso la riapertura

473

sagginiQuesta mattina, per avere notizie fresche, mi sono recato a fare una visita all’ufficio tecnico della  Provincia. La prima cosa che mi è balzata agli occhi è stata una corposa cartellina, che stava sopra a tutte le altre, con la scritta: “Strada Vitorchianese”.

Il personale tecnico è stato molto cortese e mi ha aggiornato sulla situazione. “Al momento non abbiamo ancora ricevuto la relazione del geologo, e poi c’è da considerare che il nuovo dirigente, ing. Dello Vicario (non è lo stesso che lavorava in Comune), ha preso servizio proprio oggi, e adesso è a fare un sopralluogo in una scuola.” E poi mi hanno spiegato che appena rientrava, gli avrebbero sottoposto la pratica, in quanto è al primo giorno del suo incarico. “Naturalmente saremo noi dell’ufficio tecnico che lo aggiorneremo, ma tutte le decisioni spettano a lui, ed è lui che deve fare preparare e poi firmare il provvedimento.” Infatti, mi facevano notare che adesso c’è da incaricare, chi deve rimuovere il materiale franato, e poi preparare tutta la segnaletica per attivare il senso unico alternato.

Insomma, dopo aver preso la decisione, si dovrà attendere uno o due giorni per la riapertura. Cari amici di Strada Acquabianca sembra che siamo arrivati alla vigilia della riapertura. Il personale dell’ufficio tecnico, con il quale abbiamo parlato, ci ha rassicurati. Se poi qualcuno si lamenterà del senso unico alternato, noi rispondiamo con un antico proverbio latino: “In terra caecorum beati monoculi” (in terra di ciechi beato chi ha un occhio).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui