Strada San Luca: lavori conclusi da mesi, ma il sottopassaggio non riapre

Da sei mesi si sono conclusi i lavori per eliminare il passaggio a livello, ma il sottopasso della strada San Luca non è stato riaperto.

171
strada

Da ormai sei mesi sono stati terminati i lavori per l’eliminazione del passaggio a livello, ma il sottopassaggio della strada provinciale San Luca tra Corchiano e Vignanello non è stato ancora riaperto. L’intervento – per più di 9 milioni di euro – fa parte di un piano che prevede l’eliminazione di 11 passaggi a livello incustoditi, sparsi tra Civita Castellana, Fabrica di Roma e Corchiano.
Come ha spiegato il Presidente della Provincia Pietro Nocchi, “il ritardo dipende dal fatto che mancano ancora i collaudi delle pompe di aspirazione dell’acqua da parte dell’Astral – Azienda Strade Lazio – che ha in carico i lavori”. Al tempo stesso, però, “l’Astral non può procedere se l’Enel prima non riallaccia la corrente elettrica”.
Una serie di ritardi, quindi, che si sommano e fanno preoccupare il sindaco di Corchiano Paolo Parreti, che ha contattato sia l’Astral che la Regione per sollecitare l’apertura del sottopasso. Questo, infatti, permetterebbe di aggirare il passaggio a livello della linea Roma Nord gestita da Atac.
A preoccupare maggiormente è il funzionamento del sistema di aspirazione dell’acqua: nel mese di febbraio, a seguito di un nubifragio, il sottopassaggio rimase completamente allagato. “L’episodio dello scorso febbraio – ha rassicurato l’ingegner Ernesto Dello Vicario – è stato esclusivamente dovuto al fatto che le pompe non fossero ancora in funzione”.
Mentre l’Astral e la Regione non si esprimono in merito ai tempi di riapertura del sottopassaggio, sono anche i cittadini a pretendere una risposta. I lavori sulla provinciale San luca avevano costretto, nei mesi scorsi, gli automobilisti ad allungare notevolmente il tragitto Civita Castellana-Viterbo, dato che il collegamento tra Corchiano e Vignanello era interrotto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui