Studenti e centro storico, Sberna: “Iniziamo un percorso positivo e condiviso”

Era stata proprio la questione "movida" a scatenare le proteste dei rappresentanti degli studenti di Viterbo, stanchi di vedere un centro storico "spento" e "deserto" a causa delle ordinanze comunali

384
viterbo centro storico turismo

Dopo l’incontro tenutosi ieri in Comune tra associazioni studentesche e amministrazione comunale, alcune cose appaiono già delineate. Prima fra tutte, “la volontà di dialogare e collaborare nell’ottica di un obiettivo comune”, come spiega l’assessore delegato ai rapporti con l’Università Antonella Sberna. Insieme a lei, ieri c’erano anche l’assessore allo Sviluppo Economico Alessia Mancini e il consigliere comunale Matteo Achilli.

“Grazie al confronto che abbiamo avuto ieri con le associazioni degli studenti – continua l’assessore Sberna – è emerso che da entrambe le parti c’è la disponibilità ad avviare un percorso che sia positivo e propositivo, nel nome della città e del suo centro storico”.

Infatti, era stata proprio la questione “movida” a scatenare le proteste dei rappresentanti degli studenti di Viterbo, stanchi di vedere un centro storico “spento” e “deserto” a causa delle ordinanze comunali.  

Ieri, sembra che gli animi si siano “calmati”, dopo che l’assessore Mancini ha spiegato chiaramente quali sono gli obiettivi e le prospettive del Piano del Commercio. Non di certo, quello di danneggiare la città o “svuotarla” dai giovani e dagli universitari.

Il percorso, ad ogni modo, non è ancora concluso. L’assessore Antonella Sberna ha rivelato che ci saranno altri incontri tra amministratori e rappresentanti delle associazioni studentesche.

Venerdì alle ore 10 è prevista anche una conferenza stampa in Comune, alla quale interverranno il presidente delle associazione Univercity, Matteo D’Angelo, l’assessore Sberna e l’assessore Mancini, presenti anche i membri delle associazioni studentesche.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui