Stupro al pub, nominato il perito sui telefonini: due mesi per recuperare foto e video. Presto la verità!

È lo stesso del caso Taranto (anziano bullizzato da ragazzi). Intanto la difesa attende l’interrogatorio in forma protetta per la 36enne.

408
stupro old manners

Avrà tempo due mesi l’ingegnere Sergio Civino per recuperare foto e video dai cellulari degli accusati di violenza di gruppo e lesioni personali su una 36enne. Il consulente nominato dal tribunale è lo stesso del caso di Manduria (Taranto), in cui dei ragazzi hanno maltrattato un anziano minorato morto meno di 20 giorni fa. Ebbene, anche lì la procura cerca di recuperare i filmati che quei ragazzi avevano fatto. Qui a Viterbo è il pubblico ministero Michele Adragna il titolare del fascicolo sul presunto stupro di piazza Sallupara.

Il perito dovrà tentare di recuperare immagini e video che il 19enne Francesco Chiricozzi e il 21enne Riccardo Licci, in cella dal 29 aprile scorso, dopo il fattaccio di piazza Sallupara hanno cancellato dai loro telefoni, consigliati da parenti e amici.

Di foto e video ne sono rimasti alcuni, sui quali si è ricostruito, insieme alla denuncia della donna, quello che accadde la notte tra l’11 e il 12 aprile scorso. Ma le parti in causa vogliono saperne di più, e per questo l’ingegnere esperto in prove digitali forensi dovrà presentare in sessanta giorni il numero massimo di elementi.

Intanto si è in attesa dell’interrogatorio in forma riservata della presunta vittima: la donna sarà sentita lontano da occhi indiscreti che potrebbero condizionarla. È l’incidente probatorio chiesto dal pm Adragna e concesso dal giudice per le indagini preliminari Rita Cialoni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui