Stupro Viterbo, si complica il giallo: nessuna conferma sul terzo indagato, ma potrebbero essercene altri

Non ci sono conferme sul terzo iscritto nel registro, ma potrebbe non essere il solo

447
old manners

Non ci sono conferme per il terzo indagato. Ma non è detto che solo Daniele de Bracciano possa essere iscritto nel registro dalla procura. La quale, bocca cucita, sta lavorando all’inchiesta sullo stupro all’Old manners tavern, il locale frequentato dai militanti di Casapound, in piazza Sallupara, a pochi metri da piazza della Rocca. E a qualche centinaio di metri dal luogo dell’incontro (la sera dell’11 aprile scorso) tra Riccardo Licci e Francesco Chiricozzi, i due accusati di violenza di gruppo e lesioni personali aggravate, e la 36enne che li ha denunciati il 12 aprile scorso.

I due ventenni sono difesi dal collegio di avvocati composto da Domenico Gorziglia, Marco Valerio Mazzatosta e Giovanni Labate. La presunta vittima da Franco Taurchini. Ebbene, rispetto alla notizia diffusa ieri dal dorso romano del Corriere della Sera, per cui anche tale Daniele de Bracciano (nome che risulta da uno dei telefonini dei due al vaglio del pubblico ministero Michele Adragna e dei periti informatici nominati dal tribunale) sarebbe stato iscritto nel registro degli indagati, ieri in tribunale non si sono raccolte conferme. Mazzatosta è caduto dalle nuvole (o ha fatto finta di farlo) quando gli è stato chiesto se sapesse nulla di un terzo indagato: “Questo lo sento ora da lei”, ha tagliato corto. Taurchini, il legale della 36enne (che nell’interrogatorio protetto davanti al giudice delle indagini preliminari ha confermato quanto denunciato: “Ho preso un cazzotto dentro al locale di piazza Sallupara, e poi mi sono risvegliata a casa piena di lividi”), alla domanda se ci fosse la conferma del terzo indagato, ha risposto con un lapidario “no”.

Chi ha detto qualcosa in più, senza sbilanciarsi più di tanto, è stato l’avvocato Labate: “Un terzo indagato? In teoria potrebbero essere indagati altri per favoreggiamento. Ma non conosco i movimenti della procura, quindi non so nulla di ufficiale”. Il legale parla degli amici dei due militanti di Casapound che dopo aver ricevuto immagini e video del fattaccio dell’Old manners, hanno consigliato ai due di cancellare tutto dal telefonino. Non può essere indagato il padre di uno dei due ragazzi, in quanto non esiste il favoreggiamento tra padre e figlio. Daniele de Bracciano è tra i papabili indagati. E potrebbe entrare nel fascicolo sul tavolo del pm Adragna. Potrebbe non essere il solo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui