Riceviamo e pubblichiamo

SuperAbile, apprezzamento di Ana Vitelaru per il santuario della Madonna della Pietà

Ana Vitelaru, nazionale italiana di paraciclismo, Obiettivo 3 di Alex Zanardi e testimonial dell’associazione SuperAbile Vitebo, per la tre giorni “Sport No Limits”, ha fatto visita la casa della Madonna della Pietà a cui la popolazione bassanese è molto devota

71

BASSANO ROMANO – “La visita al Santuario è stata meravigliosa”. Ana Vitelaru, nazionale italiana di paraciclismo, Obiettivo 3 di Alex Zanardi e testimonial dell’associazione SuperAbile Viterbo, invitata nella Tuscia per la tre giorni di “Sport No Limits”, ha visitato la casa della Madonna della Pietà a cui la popolazione bassanese è molto devota, sin dal lontano 1700.

La tradizione fa riferimento ad un periodo di pestilenza e di carestia che, abbattutosi in quegli anni sul popolo bassanese, avrebbe portato le famiglie ed in modo particolare gli uomini ad affidarsi alla pietà della Madonna perché ponesse fine alle sofferenze. Le grazie ricevute ed il conseguente ristabilirsi della situazione avrebbe poi indotto gli uomini a celebrarne ogni anno la ricorrenza, destinando alla festa il compenso di una giornata lavorativa.

Doverosa pertanto una tappa della tre giorni di SuperAbile anche in via Borgo San Filippo non solo per ammirare la bellezza del Santuario, ma anche per venerare la Madonna della Pietà.

Oltre alla delegazione dell’associazione erano presenti i membri del Consiglio di Amministrazione della Pia Unione della Madonna della Pietà, Giuseppe Andreotti (consigliere uscente) e Salvatore Signorello (consigliere subentrante) nei panni non soltanto di amministratori ma anche di guide storiche.

“Ringrazio Giuseppe e Salvatore – ha aggiunto Ana Vitelaru – per averci fatto scoprire questi tesori. In questi giorni nel viterbese sto scoprendo tanta bellezza e tanta ricchezza interiore, Grazie davvero”.

“E’ stata una bellissima mattinata, trascorsa in compagnia dell’associazione SuperAbile Viterbo ed in particolare della campionessa Ana Vitelaru – hanno puntualizzato Giuseppe Andreotti e Salvatore Signorello -. Siamo stati felicissimi di far visitare il Santuario della Madonna della Pietà a cui noi tutti siamo devoti ma più in generale è stata l’occasione per far vedere ad Ana le bellezze del nostro paese”.

“Ringrazio gli amici Giuseppe e Salvatore per la loro reale e proficua disponibilità – ha concluso Alfredo Boldorini -. Ci ha fatto molto piacere condividere con loro non solo la visita al Santuario ma più in generale l’organizzazione della tre giorni di eventi sia a Bassano che nei paesi del comprensorio”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui