L’appello dell’amministrazione sutrina che non vuole farsi trovare impreparata in caso di emergenza

Sutri, il Comune: “Riaprire il Sant’Anna di Ronciglione”

1465
sutri

Dal Comune di Sutri arriva la richiesta di riaprire il Sant’Anna di Ronciglione, l’ex ospedale cimino, per andare a sgravare il peso sulle spalle del solo Belcolle.

Di seguito il comunicato:

“Considerato lo stato di emergenza sanitaria in cui verte il Paese e la nostra provincia, l’amministrazione comunale di Sutri si unisce alla richiesta rivolta alla Asl provinciale e alla presidenza della Regione Lazio, dal sindaco di Ronciglione, Mario Mengoni, affinchè prendano in considerazione la riapertura, anche temporanea, di alcuni reparti del polo ospedaliero di Ronciglione, così da fronteggiare in maniera più efficace l’espandersi del Coronavirus considerando che l’ospedale Belcolle di Viterbo sembra essere al collasso. Potrebbero essere riaperte le sale operatorie, dotate di respiratori, nelle quali poter disporre trenta posti letto”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui