Sutri, il vicesindaco Di Mauro: “Siamo sempre attivi. Tutelata la sicurezza di tutti”

162

Emergenza coronavirus: in un momento come quello attuale caratterizzato da incertezza e preoccupazione, il vicesindaco di Sutri, Lillo Di Mauro, in un’intervista ad ampio raggio, ci tiene a tranquillizzare i suoi concittadini elencando le molteplici azioni messe in campo a tutela della sicurezza di tutti.

Vicesindaco Di Mauro, come risponde alla richiesta di una parte della cittadinanza circa il ripristino della potabilità dell’acqua?

E’ vero che in un momento come questo l’acqua potabile è assai preziosa, intendo però precisare che l’amministrazione, attraverso gli uffici preposti, sin dal 28 febbraio ha ordinato i filtri con determina dirigenziale ed impegno di spesa.

L’emergenza coronavirus però ha bloccato i filtri alla frontiera con la Germania. Per questo, nonostante l’impegno assunto, gli uffici pur prendendo contatti con altre ditte per reperire il materiale, ad oggi non hanno ancora ottenuto risposta.

Per quanto riguarda invece la richiesta di sanificare tutto il territorio comunale compresa le zone periferiche, i Centri Residenziali e le cosiddette “case sparse”?

Tutto il territorio comunale compresi i consorzi e gli edifici pubblici sono stati sanificati la prima volta la notte tra il 16 marzo e il 17 marzo ed una seconda la notte tra domenica 22 e lunedi 23 marzo.

Sul fronte della sicurezza, oltre ad aver dotato gli impiegati di tutti gli uffici comunali di mascherine e disinfettanti, nonostante le difficoltà sono stati ordinati ulteriori dispositivi sanitari di prevenzione che, con il nulla osta del Dott. Gabrielli, saranno destinati, in prima battuta, a tutti i dipendenti degli esercizi commerciali e, subito dopo, a tutti i cittadini che ne faranno richiesta.
Ci tengo a specificare che tutte le iniziative private attualmente in atto sul nostro territorio (Avis e SutriUp per esempio) devono essere programmate in accordo con il tavolo di emergenza istituito presso il comune di Sutri con i carabinieri, la polizia locale, la Protezione Civile e la Croce Rossa.

A chi chiede controlli più intensi da parte della Polizia Locale e dei Carabinieri in particolare nelle zone più periferiche cosa risponde?

La polizia locale e i carabinieri stanno svolgendo un servizio encomiabile su tutto il territorio elevando denunce e multe come previsto dalla normativa. Come Comune sulla pagina istituzionale esortiamo quasi ogni giorno le persone a rimanere nelle loro abitazioni.

Sulla pagina Sutri informa, inoltre, vengono pubblicizzati costantemente i servizi di Pronto Farmaco e Pronto Spesa attivi ed anche il Counseling sociale di supporto a persone e famiglie fragili istituito dalla Asl di Viterbo.
A Sutri, ad oggi, non risultano casi positivi e nemmeno in quarantena, come si evince, tra l’altro, dai bollettini della ASL che vengono pubblicati periodicamente.

Tra l’altro Sutri è uno dei primi comuni ad aver attivato un pre – COC. Il  COC invece può essere attivato soltanto in presenza di casi di positività.
Per quanto riguarda il Servizio di Protezione Civile i responsabili sono il presidente del Nucleo e il vice presidente.

Aggiungo che già dal 13 marzo, il Comune ha istituto un tavolo per l’emergenza costituito dalle forze dell’ordine, carabinieri e polizia locale, protezione civile e croce rossa. Sutri in più fa parte inoltre della rete dei sindaci della Provincia di Viterbo in collegamento diretto con la Prefettura ed è in contatto costante con l’Ufficio Comunicazioni della ASL per aggiornamenti sulla evoluzione del contagio e su eventuali casi di positività o quarantena.

Tempestivamente è stato affrontato e gestito il problema dei 22 cittadini che tornavano da una vacanza in Trentino che sono stati subito posti in isolamento domiciliare, come pure di un giovane proveniente da un paese comunitario, operazioni condotte in collaborazione con i carabinieri e la Asl.

Intendo infine rassicurare la cittadinanza che siamo presenti in Comune tutti i giorni della settimana per monitorare la situazione e mettere in piedi le eventuali azioni necessarie, mentre per tutti gli impiegati è stato attivato lo Smart working.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui