Sutri, Sgarbi si dimetterà se sarà prima il vicesindaco Casini ad andarsene

Il sindaco di Sutri, Vittorio Sgarbi, per andare incontro alla richiesta del consigliere Amori, è pronto a dimettersi, ma a una sola condizione. A dover rassegnare le dimissioni deve essere anche il vicesindaco Felice Casini

0
214
Vittorio Sgarbi

Il sindaco di Sutri, Vittorio Sgarbi, per andare incontro alla richiesta del consigliere Amori, è pronto a dimettersi appena presenterà le dimissioni il cognato, il vicesindaco Felice Casini, il vero creatore della giunta che lo ha escluso.

“Il vero risultato di questo eroe della propria autonomia contro se stesso sarà ottenere che suo cognato non sia più vicesindaco. Denunciai chiaramente come Sutri sia in mano a ‘famiglie’. Ebbene questo è il caso straordinario di una famiglia che ha dentro di sé gli anticorpi della famiglia stessa. Bravo. Suo cognato lo ha scelto, lui lo vuole cacciare. Io intanto resterò, resterò fino in fondo, con convinzione e con la soddisfazione di sapere quanti cittadini di Sutri sono con noi, cioé la maggioranza. Auguri e amori per tutti”.

Così il sindaco di Sutri Vittorio Sgarbi in una nota diffusa alla stampa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here