Svolta ieri, 17 gennaio, la giornata commemorativa dei bombardamenti su Viterbo

275

Ieri, 17 gennaio, alle ore 11,30, si è svolta la
Giornata commemorativa dei bombardamenti su Viterbo con una solenne celebrazione eucaristica all’interno della basilica che fu colpita ben settantotto anni fa.

Il presidente Romoli ha deposto una corona di fiori a lato della lapide che ricorda i morti nel bombardamento, a nome dell’amministrazione Provinciale di Viterbo. Molte furono le vittime viterbesi in quel drammatico 17 gennaio 1944.

Le quattro sirene anti aereo situate alla Ceramica, in via dell’ Orologio Vecchio , a San Pellegrino e in piazza della Rocca suonarono ben 700 volte durante il breve lasso di tempo di 10 mesi, quelli dal luglio 1943 al maggio 1944.
Il 17 gennaio 1944 alle ore 13:15 (13:16) 50 quadrimotori americani Liberator sganciarono su Viterbo 90 tonnellate di bombe. I morti accertati furono un centinaio, qualche centinaio di feriti. Momenti dolorosi impressi nell’animo di chi li ha vissuti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui