Talete, in arrivo il commissario Mascioli nei comuni “ribelli”

Nominato ieri nel Bur regionale avrà tempo novanta giorni per l'insediamento. Nel frattempo continuano i distacchi, anche ad anziani e disabili

383

Villa San Giovanni in Tuscia, Monteromano, Ronciglione, Fabrica di Roma, Grotte di Castro, Bagnoregio, Proceno e Farnese. In arrivo il commissario della Regione, Mascioli Enrico, nominato da Zingaretti per i comuni “ribelli” che hanno rifiutato l’ingresso in Talete.

La nomina è avvenuta ieri, con apposita pubblicazione sul Bur regionale dove, a pagina 48 si dispone appunto l’invio del commissario ad acta negli otto comuni nei quali, attraverso l’apposita delibera del 28 maggio 2019 è stato deciso il trasferimento del servizio idrico e relative infrastrutture – ora gestito in proprio – nella mani della società partecipata che avrà a disposizione novanta giorni per l’insediamento.

Nel frattempo la Talete continua con il distacco indiscriminato dei contatori agli utenti morosi.

Ieri addirittura a Capranica è stata chiusa l’acqua nell’abitazione di due anziani coniugi, invalidi al 100% senza alcun preavviso.

Un interruzione di servizio senza precedenti e con tutte le caratteristiche dell’abuso. Per rivendicare il diritto all’acqua come bene comune in moltissimi comuni si stanno organizzando degli stand informativi ed una raccolta firme da presentare in Regione.

Oggi, a Ronciglione l’appuntamento è dalle 17 alle 19, 30 nei locali del Comitato Acqua Bene Comune in piazza della Nave.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui