Talete, proteste sui social: a Zepponami 10 giorni senza acqua

Il tema Talete è da anni uno dei più caldi della cronaca bianca, con mille sfaccettature.

726
acqua

Il caso Talete ha acceso la rabbia e qualche protesta da parte di alcuni abitanti di Zepponami. La località falisca, frazione di Montefiascone dove sono residenti 2 mila abitanti, sta commentando  e contestando da questa mattina il non lavoro della società idrica che avrebbe lasciato per 10 giorni la frazione senza acqua.

Il tema Talete è da anni uno dei più caldi della cronaca bianca, con mille sfaccettature: servizi basilari, implicazioni politiche (posti nel consiglio d’amministrazione), contenziosi veri o presunti con la Regione, bollette pazze, arsenico e fluoruri nelle acque, molti Comuni che ancora non sono entrati nella spa, ambientalisti e sinistra che basano la loro piattaforma politica di rilancio su acqua e altre risorse naturali.

“Oltre che non è stata per un mese potabile (l’acqua) penso sia giunto il momento di fargli magnà la bolletta”, commenta sui social un utente e abitante di Zepponami. “Non vi preoccupate – aggiunge un’altra persona – qui viene color marrone! La Talete deve risarcire un bel po’ di utenti…”.

Una rabbia incontenibile dopo soprattutto la decisione di alcuni giorni fa da parte della società di chiudere i contatori ai morosi; ma da quanto appare il problema è di altro tipo: il non servizio ricevuto.

Ennesimo caos sui social su Talete e la mal gestione del servizio che coinvolge, oltre Zepponami, tutta la Tuscia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui