Tampona madre e figlia e poi si dà alla fuga. Obbligo di dimora per il pirata della strada

Arrestato per omissione di soccorso, è accusato anche di resistenza a pubblico ufficiale dopo che, durante la fuga, ha rischiato di colpire anche un auto dei carabinieri

194

E’ stato rimesso in libertà con l’obbligo di dimora il pirata della strada che nella serata di domenica ha tamponato una madre e una figlia prima di darsi alla fuga.

Arrestato per omissione di soccorso, è accusato anche di resistenza a pubblico ufficiale dopo che, durante la fuga, ha rischiato di colpire anche un auto dei carabinieri.

Il 43enne, già noto alle forze dell’ordine, intorno alle 21 e 30 di domenica sera aveva tamponato un auto, con alla guida una madre accompagnata dalla figlia, all’incrocio tra Viale Trieste e Via Po. Dopo l’incidente, ha deciso di proseguire la sua folle corsa non fermandosi ad aiutare le due donne e mettendo in pericolo numerosi pedoni con la sua guida spericolata.

L’uomo è stato rintracciato da una volante dei carabinieri e arrestato dopo un inseguimento conclusosi in viale Bruno Buozzi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui