Tarquinia, anche i ragazzi del Cardarelli scendono in piazza contro l’inceneritore

Anche i giovanissimi scendono in piazza per dire no al progetto proposto dalla A2A: l'inceneritore di Pian degli Organi

189

Nella mattinata di ieri anche i ragazzi dell’istituto Cardarelli di Tarquinia sono scesi in piazza per dire no alla costruzione di un nuovo inceneritore. Nello specifico, si parla del progetto proposto dalla A2A, situato a Pian degli Organi.

“L’idea di fare un’assemblea sul tema dei rifiuti è nata circa un mese fa ed è stata subito accolta dalla dirigente la quale ci ha permesso di organizzare questa iniziativa insieme all’amministrazione Comunale, al Coordinamento Salute e Ambiente, al Centro di aggregazione Giovanile e al Cinema Etrusco – dichiarano i rappresentanti d’istituto – Crediamo fortemente che i giovani debbano essere promotori di iniziative come queste e dire a gran voce che siamo contro ogni forma di inquinamento, contro ogni pericolo ambientale, che possa in qualche modo rovinare un futuro che ci appartiene!”.

I giovani dell’istituto Cardarelli si dicono pronti a scendere nuovamente in piazza se dovesse essere necessario. All’interno di un multisala sono stati poi proiettati due video ul tema rifiuti atti a denunciare proprio l’utilizzo degli inceneritori.

Dopo il saluto del Sindaco Alessandro Giulivi, della preside Laura Piroli e degli amministratori locali, i ragazzi hanno poi sfilato arrivando fino a Piazza Matteotti, il tutto tenendo in mano un cartello con la scritta a caratteri cubitali “No inceneritori”.

Anche i giovani di Tarquinia, quindi, si oppongono energicamente al progetto proposto dalla A2A, sperando di vedere la loro voce ascoltata.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui