Tarquinia scalda i motori: i turisti ripopolano il lido

318

In occasione del 2 Giugno sono stati in molti a decidere di trascorrere la giornata sulle rive del litorale etrusco.

L’impressione è che le persone abbiano intenzione di trascorrere le proprie vacanze al meglio (attenendosi alle regole del dpcm) nonostante l’emergenza affrontata nei mesi scorsi. Importante è vedere come gli stabilimenti abbiano ripreso a lavorare, non registrando numeri impressionati, ma sicuramente incoraggianti. Anche durante il pranzo in parecchi hanno scelto di accomodarsi ad uno dei molti locali presenti sul lungomare, usufruendo così dei servizi di ristoro.

Gli ombrelloni distanziati presenti sulle spiagge del lido

Ombrelloni distanziati, presenza di gel disinfettante, controlli più accurati; sono queste alcune delle cose a cui bisognerà abituarsi in vista della stagione estiva.

Vedere il mare porta sempre buon umore, vedere persone animare la spiaggia ancora di più.

Molta è la soddisfazione degli imprenditori, come confermato da Cristina una commerciante del posto: “Vi erano molti dubbi sulla ripresa, c’era del timore. Molte attività qua lavorano solamente durante i tre mesi estivi, quindi è facile capire come in molti fossero spaventati e titubanti. Tuttavia la risposta c’è stata e sembra positiva. Speriamo che la gente capisca che si può trascorrere ugualmente una giornata a mare in tranquillità, non privandosi di nulla.”

Alcuni ragazzi in una delle spiagge libere

Oltre agli stabilimenti anche le spiagge libere hanno cominciato a ripopolarsi, certo, è ovvio che i numeri siano diversi tra le due realtà, ma anche questo lascia ben sperare.

Il potenziale per trascorrere una stagione estiva in tranquillità c’è, non resta che sfruttarlo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui