Dopo le lamentele di insegnanti e genitori per le basse temperature all'interno delle scuole di Viterbo arrivano le parole del sindaco Giovanni Arena

Temperature glaciali nelle scuole viterbesi, Arena: “Protocollo anti-Covid non aiuta”

69
“In questi giorni sto leggendo e ricevendo numerose segnalazioni di genitori e rappresentanti di genitori che lamentano basse temperature all’interno delle aule scolastiche”, afferma il sindaco di Viterbo Giovanni Arena. “Ogni giorno vengono fatti controlli per verificare il corretto funzionamento degli impianti. Il riscaldamento funziona regolarmente in tutti gli istituti scolastici. Ci sono dei fattori che ovviamente non aiutano. Il ricambio dell’aria, per esempio, che deve essere effettuato ogni ora, come previsto nelle scuole dal protocollo anti-Covid. L’apertura delle finestre, soprattutto durante certe giornate di freddo intenso come quello dei giorni scorsi, di certo contribuisce alla diminuzione della temperatura all’interno degli ambienti. In molti casi, inoltre, sempre nel rispetto della normativa anti-Covid, per garantire la necessaria distanza tra un alunno e l’altro, è stato necessario utilizzare e sfruttare spazi degli istituti scolastici che di fatto non sono vere e proprie classi, ma ambienti riadattati per l’attuale emergenza in corso, comunque in grado di rispettare le misure di sicurezza previste”.
“Si tratta – prosegue Arena – di ambienti ampi che richiedono maggior tempo per riscaldarsi. Anche oggi sono stati effettuati nuovi sopralluoghi. Dove è possibile migliorare la situazione lo facciamo. Dove c’è da intervenire, interveniamo con l’accensione anticipata degli impianti di riscaldamento nelle prime ore del mattino, e con tutti quegli accorgimenti che possano mantenere la temperatura all’interno delle classi accettabile e in linea con quanto previsto dalla vigente normativa in materia. Diversa – conclude il sindaco – è invece la situazione della scuola infanzia dell’Ellera, dove si è resa necessaria la chiusura per consentire un intervento all’impianto di riscaldamento che presentava anomalie di funzionamento”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui