Il primo cittadino civitavecchiese contro la realizzazione dell'impianto: "Superfluo dire che l'opposizione dell'amministrazione sarà totale"

Termovalorizzatore, Tedesco: “Quando c’è da massacrare Civitavecchia, Zingaretti non si tira mai indietro”

203

Sul termovalorizzatore di Civitavecchia, Regione e Zigaretti tirano dritto e si scontrano contro l’opposizione del primo cittadino Ernesto Tedesco.

“Bisogna ammetterlo, quando c’è da massacrare il territorio di Civitavecchia, la Regione Lazio del presidente Zingaretti non si tira mai indietro”, dichiara sui social il civitavecchiese, che è sempre stato in prima linea per difendere il territorio contro la realizzazione del nuovo impianto di smaltimento rifiuti.

“Davanti alla velocità con cui è stata convocata la conferenza dei servizi per portare avanti il progetto dell’inceneritore da mezzo milione di tonnellate l’anno a Pian d’Organi, ai confini della nostra città, c’è da rimanere basiti – prosegue – Il 5 marzo, passando sopra i pareri espressi dallo stesso Consiglio Regionale nel quale siedono rappresentanti del nostro territorio, che vorremmo definire autorevoli e che invece vengono continuamente ignorati dalla stessa Amministrazione regionale di cui fanno parte, è stata indetta la prima seduta della Conferenza”.

Inutile ribadire, che il sindaco Tedesco non cederà facilmente terreno: “È superfluo dire che l’opposizione dell’amministrazione comunale, e mia personale, a questo progetto sarà totale? E voi state con me?”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui