Civitavecchia, terreno sequestrato a Zampa D’Agnello

Dal sopralluogo è emerso che sul lotto era stato eseguito uno sbancamento con tanto di terrazzamento e livellamento del suolo

579

Un terreno di circa 3mila metri quadri è stato sequestrato dalla Polizia Locale in località Zampa d’Agnello. Gli uomini del comandante Ivano Berti infatti, insieme al personale dell’Ispettorato Edilizio del Comune, sono intervenuti nella zona dopo la segnalazione, arrivata al comando lo scorso 2 settembre, per uno sbancamento del terreno.
Dal sopralluogo è emerso che sul lotto era stato eseguito uno sbancamento con tanto di terrazzamento e livellamento del suolo. L’intervento ha interessato anche la scarpata presente in via Don Minzoni che sovrasta la zona con la modifica della morfologia e la realizzazione di una strada per consentire l’accesso dei mezzi di lavoro nella vallata.

Le opere eseguite, in assenza dei necessari titoli edilizi e paesaggistici, hanno comportato anche l’estirpamento delle piante e delle alberature presenti nei pressi del margine dell’omonimo fosso con notevole pregiudizio dell’ambiente. Per quest’ultima attività è stato fatto intervenire sul posto anche un tecnico del servizio Ambiente del Comune per la verifica e gli atti consequenziali.

Su disposizione del sostituto procuratore Alessandro Gentile, il terreno, è stato sequestrato e il proprietario è stato denunciato all’autorità giudiziaria per violazioni alle leggi edilizie ed ambientali. Tuttavia sono in corso ulteriori accertamenti ed indagini poiché sembra che i lavori abbiano interessato anche un lotto di terreno confinante, all’insaputa del proprietario ed anche parché la zona è gravata da uso civico, vincoli ambientali ed archeologici.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui