Il terrorismo islamico torna a mietere vittime nel cuore dell’Europa, sparatorie in sei punti diversi del centro città: morti e 17 feriti. Il ministro dell'Interno austriaco: "Attentatore è simpatizzante dell'Isis"

Terrore nella notte a Vienna: sei sparatorie e tre morti

134

Dopo l’orrore di Nizza, i terroristi islamici tornano a colpire nel cuore del Vecchio Continente. Stavolta è toccato a Vienna, capitale dell’Austria, attaccata in sei diversi punti del primo distretto (il centro storico) con diverse sparatorie che hanno lasciato sulle strade tre vittime, tutte innocenti e colpevoli soltanto di trovarsi al posto sbagliato nel momento sbagliato.

Oggi sarebbe stato proclamato il lockdown anche a Vienna, per questo ieri sera i bar erano più popolati da persone che avevano voglia di godersi l’ultima serata di libertà. Ovviamente, nessuno poteva calcolare che di lì a poco nelle strade e nelle piazze si sarebbe consumata una strage.

Il primo dei sei assalti ha avuto luogo nei pressi della Sinagoga, poi i terroristi hanno colpito passanti ed avventori dei locali in centro. Nella notte il sindaco di Vienna ha parlato di almeno due civili assassinati (saliti poi a 3), tra cui una donna. Un primo bilancio all’alba indicava circa 17 i feriti, tra cui sei gravi. Un terrorista armato con un fucile d’assalto è stato ucciso dalle forze speciali. Secondo vari testimoni, il terrorista “Aveva una cintura esplosiva”, come riportato anche dalla tv austriaca Orf, ma per la polizia la cintura era falsa.

Il ministro dell’Interno austriaco, Karl Nehammer, ha nuovamente invitato questa mattina i cittadini viennesi a restare in casa ed evitare il centro città, annunciando che oggi le scuole a Vienna resteranno chiuse. L’attentatore ucciso, ha aggiunto il ministro, era austriaco e simpatizzante dell’Isis. Era pesantemente armato, ma la cintura esplosiva che indossava era finta, andando quindi a confermare quanto detto dalla polizia. Secondo il capo della polizia di Vienna, il terrorista è stato è stato “neutralizzato” alle 20:09. L’abitazione dell’uomo è stata già perquisita, anche se la sua identità non è stata ancora resa nota.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui