L'amore per il calcio degli italiani è passionale, lo sappiamo. Ma è davvero giusto usare due pesi e due misure?

Toglieteci tutto ma non il calcio. Altra beffa per gli italiani.

152
Riapertura olimpico europeo

I ristoratori protestano in piazza, i tifosi esultano negli stadi. È questo ciò che è stato deciso dall’esecutivo Draghi, il quale ha dato il via libera all’apertura dell’Olimpico per un massimo del 25% della capienza totale in vista degli europei. La competizione si svolgerà come di consueto tra Giugno e Luglio e all’Olimpico di Roma avranno luogo 4 match della nazionale italiana.

Perciò, mentre il nostro Paolo Bianchini guida le proteste del MIO Italia, i tifosi saranno presenti all’Olimpico per tifare la propria nazionale, con tutte le conseguenze del caso. Ricordiamo che dal 13 Marzo (da quando sono state chiuse le attività di ristorazione) il sistema agroalimentare è stato messo in ginocchio. Un settore che vale 538 miliardi per un totale di 3,6 milioni di posti di lavoro nei circa 360mila tra bar, mense, ristoranti e agriturismi nella Penisola, 70mila industrie alimentari e 740mila aziende agricole (dati Coldiretti).

Bianchini, per la categoria che rappresenta, non chiede altro che riaprire in sicurezza, con tutte le precauzioni del caso, mettendo al primo posto la sicurezza dei clienti. Misure che, a quanto pare, possono essere prese negli stadi e non nei ristoranti. I tifosi che potranno assistere alle gare della nazionale italiana saranno all’incirca 20.000. Sarà garantito l’accesso in sicurezza solo a chi potrà dimostrare di essere vaccinato, negativo o di aver già contratto il Covid.

Non si sta andando contro la riapertura degli stadi, sia ben chiaro. Il settore calcio si stima abbia un fatturato vicino ai 5 miliardi di euro annuali (dati FIGC). Lo sa bene Gravina che, dopo il successo ottenuto, chiede formalmente anche la riapertura degli stadi della Serie A per il finale di stagione.

Un’altra nuova puntata della Serie Tv tutta italiana “Toglietemi tutto, ma non il calcio”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui