TolfArte compie 15 anni: un’edizione ampliata per il festival dai numeri record

Spegne 15 candeline il festival dei record che ogni anno incanta decine di migliaia di spettatori nella città di Tolfa, a nord di Roma.

1078

Da 15 anni incanta decine di migliaia di spettatori con grandi performance, divertimento e numeri record: è TolfArte, pluripremiato Festival dell’Arte di Strada e dell’Artigianato artistico, che nel 2019 celebra la sua 15esima edizione ampliando il suo già ricchissimo programma di eventi rivolti ad appassionati di arte di strada, musica, teatro, arte visiva, artigianato di tutte le età, grazie anche alla fortunata sezione TolfArte Kids.

Da 
giovedì 1 a domenica 4 agosto l’attesissimo percorso artistico di 1500 metri ambientato nel Centro storico della Città di Tolfa (RM), allestito con scenografie spettacolari realizzate con materiali di riciclo dall’artista Riccardo Pasquini, sarà teatro di oltre 140 spettacoli a ingresso gratuito performati da 300 artisti in 10 postazioni diverse e 100 espositori di artigianato artistico selezionato, grazie al prezioso sostegno della Regione Lazio e della Fondazione CARICIV.
Il programma ufficiale 2019, consultabile nei prossimi giorni sul sito 
www.tolfarte.it, abbraccia come sempre  tutte le arti: arte circense, teatro, musica, pittura, fotografia, installazioni, artigianato artistico.
Dopo il successo dei precedenti anni, all’interno di TolfArte sarà allestito il Minifestival di Arte di Strada “TolfArte Kids”, interamente dedicato al mondo dei bambini: dal venerdì alla domenica la Villa Comunale Parco Fondazione CARICIV sarà un mondo incantato rivolto ai più piccoli con diverse attività dalle ore 18 alle 23, tra cui yoga, arti circensi, improvvisazione teatrale, body percussion, esperimenti scientifici ed informatica.
Importante partner di questa edizione, la
FNAS: Federazione Nazionale dell’Arte di Strada che sarà presente durante l’evento.

Si parte già giovedì 1 agosto
 con il grandioso spettacolo “OSA” dei noti acrobati volanti SONICS che regalerà al pubblico di TolfArte attimi di pura magia: in piazza Vittorio Veneto sarà allestita una macchina scenica a forma di piramide, fulcro di strabilianti coreografie e acrobazie aeree mozzafiato, poetiche e visionarie. Atmosfere fiabesche, costumi, performance di acrobatica visuale a terra e macchine sceniche ideate da Alessandro Pietrolini con la complicità di tutti gli artisti acrobati della Compagnia.
Tra i protagonisti delle giornate successive, dal 2 al 4 agosto: la band Riserva Moac che ha sfavillato sia sul palco del Primo Maggio che ad Arezza Wave, l’Istituto Italiano di Cumbia ossia un collettivo all stars capitanato da Davide Toffolo (della nota band Tre Allegri Ragazzi Morti) in uno spettacolo che farà ballare l’intera Città di Tolfa, il musicista Sandro Joyeux che con la sua poetica performance getta un ponte tra canzone francese e i ritmi del mondo,

I NUMERI DELLA 15a EDIZIONE
Più di 1.500 metri di percorso-festival nel centro storico e nella Villa Comunale
300 artisti partecipanti di diversa nazionalità e 100 artigiani
Oltre 
140 spettacoli in 4 giorni
10 piazze della città di Tolfa occupate dalle performance

483263b5-78e9-43d4-91da-6a6f9284c95d

IL FESTIVAL          
Nato nel 2005 
come ponte di incontro tra la tradizione artigianale e artistica locale, l’arte di strada e l’arte contemporanea e sperimentale, il TolfArte ha mantenuto le sue peculiarità con una crescita esponenziale, confermando nel 2017 le 50.000 presenze che per 3 giorni hanno inondato un paese di circa 5200 abitanti.
Unica nel suo genere, la manifestazione è punto di riferimento per gli eventi del settore: negli anni ha ottenuto diversi riconoscimenti tra cui “Miglior Festival emergente d’Italia” dalla Rete dei Festival (2011), il Patrocinio Ufficiale di EXPO MILANO 2015, il riconoscimento di “Best practice” da parte del network mondiale Cittaslow International (2015) e quello di “Buona pratica in ambito culturale” della Regione Lazio (2016).

TolfArte è gemellato con il Kulturisten festival di Nesodden (Oslo, Norvegia). Grande punto di forza, l’ingresso rigorosamente gratuito: l’organizzazione ha voluto mantenere il libero accesso ai tanti spettacoli lasciando agli artisti la possibilità di fare il tradizionale “cappello”, peculiarità dell’Arte di strada.
Da sempre TolfArte si caratterizzata per la grande 
partecipazione della cittadinanza, sia nell’accoglienza degli artisti e del pubblico, sia nella gestione degli spazi e degli esercizi commerciali che rimangono aperti per tutta la durata della manifestazione, con la possibilità di visitare anche le famose botteghe artigianali del cuoio dove è nata la “catana”, tipica borsa che negli anni ’70 è divenuta il simbolo di Tolfa. Anche l’offerta enogastronomica sarà all’insegna della tradizione: la città di Tolfa è l’unica della provincia di Roma a essere inserita nel network Cittaslow International per le sue risorse e la sua ricettività a misura d’uomo.
Il grande impatto che l’evento ha da ben 13 anni sul territorio, ha ispirato una delibera comunale che definisce ufficialmente 
Tolfa “Amica dell’Arte di strada” liberalizzando l’Arte di strada su tutto il territorio, in controtendenza con le restrizioni presenti in molte altre città. Già dall’arrivo a Tolfa è possibile vedere sul cartello di Benvenuto, il logo che fa riferimento alla delibera e che permette ad ogni artista di esibirsi in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo della città.

Direzione artistica: Claudio Coticoni (Scuderie MArteLive)
Organizzazione: 
Comunità Giovanile di Tolfa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui