Torna la “Via degli Artisti” nella Tuscia!

Ecco l'evento di promozione artistica che si muove in equilibrio tra cultura antica e nuove creazioni

98

Non saranno il covid19 e le norme in favore del suo contenimento a fermare la meravigliosa manifestazione che ormai è diventata appuntamento fisso di ogni anno, la “Via degli artisti”. L’evento mira ancora a elevare il livello turistico della Tuscia, zona “nascosta” tra le due realtà maggiormente affermate che sono Roma e la Toscana.

Quest’anno il tutto si svolgerà tra il 12 e il 13 settembre, in alcuni dei borghi più affascinanti della nostra terra: ovviamente Viterbo, nella cornice dello splendido Palazzo dei Papi, ma anche Barbarano Romano, Celleno con il suo Borgo Fantasma e Vitorchiano, il Borgo Sospeso.

Giulio Della Rocca, il presidente della Via degli Artisti, assicura su varietà e validità artistica: “Dalla pittura su rame a quella con le foglie, dal jazz raffinato agli archi nelle vie del centro. Maestri delle arti antiche e creatori originali si alterneranno in scena per una due giorni ricca di sorprese. Tante penne della Tuscia presenteranno i loro libri e tanti musicisti le loro creazioni.”

E poi ancora, ci sarà spazio anche per l’esoterico e per il gioco: “Domenica alle 20 la Strega di Montecchio, Pier Isa della Rupe, e lo scopritore della Piramide Etrusca, Salvatore Fosci, sveleranno i segreti di una terra esoterica che continua a regalarci sorprese” e il gioco, una caccia al tesoro all’interno delle mura viterbesi che partirà da Porta della Verità alle 21 di sabato e proseguirà presumibilmente anche durante la tarda serata.

Un’occasione meravigliosa e variegata, dunque, in grado di soddisfare ogni tipo di palato; un evento che coinvolgerà l’intera Tuscia con l’obiettivo di validarla ancora culturalmente e turisticamente.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui