Tragedia a Santa Marinella, bimba muore dopo le dimissioni dall’ospedale

La struttura sanitaria Bambin Gesù esprime "profondo cordoglio alla famiglia per l'accaduto". Sarà determinante in questo caso l’esame autoptico per comprendere le cause di questa tragica vicenda"

454

SANTA MARINELLA – Bimba di tre anni muore qualche ora dopo la visita presso l’ospedale pediatrico Bambin Gesù di Palidoro, da dove la piccola era stata dimessa dopo diverse ore di osservazione. La tragedia si è consumata nella serata di ieri, dopo che i famigliari si erano recati presso la struttura sanitaria per far visitare la piccola.
La bambina è arrivata al pronto soccorso del Bambino Gesù di Palidoro con una sintomatologia non particolarmente grave, quale febbre ed episodi di vomito,  per la quale a domicilio assumeva già una terapia antibiotica. Al triage le è stato assegnato un codice verde.

Qualche ora dopo le dimissioni, la bambina è deceduta in casa sua, a Santa Marinella. Secondo le promosse ipotesi, al momento non confermate, il decesso sarebbe avvenuto dopo una crisi epilettica della bambina. Inutile il tentativo dei famigliari di allertare l’ambulanza, con i medici che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri.

Su cosa sia accaduto veramente in quelle ore e cosa effettivamente abbia generato la morte della bambina sarà compito degli inquirenti stabilirlo. Per avere un quadro certo sarà necessario effettuare l’autopsia sul corpicino della piccola che per questo sarebbe stata trasferita al Verano.

Intanto l’ospedale  pediatrico Bambin Gesù esprime “profondo cordoglio per la tragedia della povera bambina deceduta  per cause in corso di accertamento”.

“L’obiettività clinica – affermano dall’ospedale – non mostrava particolari criticità e dopo diverse ore di osservazione la bambina è stata dimessa, con conferma della terapia antibiotica. Purtroppo non è possibile, al momento, capire cosa possa essere accaduto nelle ore successive. Sarà determinante in questo caso l’esame autoptico per comprendere le cause di questa tragica vicenda”.

Dai nostri partner di CivOnline, il quotidiano telematico dell’Etruria

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here