Treno della Roma Nord usato come piazza di spaccio

Arrestato un ventitreenne del Gambia che usava l'ultimo convoglio in arrivo alla stazione come punto mobile di smistamento.

177

La linea regionale Roma Nord, ultimamente al centro di roventi polemiche per quanto riguarda disagi e ritardi, ora è utilizzata anche piazza di spaccio.

Un ventitreenne del Gambia, con precedenti per lo stesso reato, usava regolarmente i convogli della ferrovia Roma – Viterbo per vendere dosi di eroina alla stazione di Anguillara.

A trarlo in arresto, in flagranza, i carabinieri della Sezione operativa della Compagnia di Bracciano che avevano da tempo notato movimenti sospetti nello scalo, in prossimità dei binari.

In pratica, all’arrivo del treno in stazione, gli acquirenti salivano sull’ultimo vagone dove li aspettava il pusher che, velocemente, cedeva l’eroina scambiandola con il denaro.

Negli ultimi giorni, i militari erano stati colpiti dal fatto che, persone già note per il consumo di droga si radunavano sulla banchina della stazione sempre in un orario preciso.

Compresa la dinamica dello spaccio, sono riusciti ad incertare il pusher a bordo e ad arrestarlo in flagranza, proprio nel momento in cui stava cedendo una dose di eroina.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui