Trigesimo di don Dante Bernini, celebrata la messa alla Quercia con il vescovo di Viterbo

La chiesa era affollata. Il vescovo di Viterbo nell'omelia ha ricordato il percorso della vita di don Dante, ricordando tutte le tappe del suo cammino terreno

286

Ieri pomeriggio nella Basilica della Madonna della Quercia, si è concelebrata una messa per il trigesimo del vescovo don Dante Bernini. Hanno officiato la S. Messa il vescovo di Viterbo Lino Fumagalli, insieme all’emerito vescovo di Viterbo Lorenzo Chiarinelli, al parroco della parrocchia di La Quercia e altri cinque sacerdoti. La chiesa era affollata. Il vescovo di Viterbo nell’omelia ha ricordato il percorso della vita di don Dante, ricordando tutte le tappe del suo cammino terreno.

Prima seminarista, poi sacerdote, insegnante al seminario, rettore dello stesso, vescovo ad Albano e poi a Segni, ed ancora ad Albano, e poi gli ultimi vent’anni, vissuti ancora a La Quercia, dove è nato. Adesso i suoi resti riposano all’interno della Basilica, dove una cappella è stata trasformata in cimitero per i vescovi. Insomma, ha sottolineato il vescovo Fumagalli, don Dante è proprio un figlio della Madonna della Quercia. A Tutti gli intervenuti è stato consegnato un cartoncino-ricordo di Don Dante Bernini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui