Albanese trovato con 166 grammi di coca: arrestato

111

Proseguono gli specifici servizi di contrasto allo spaccio di droga nel territorio della Tuscia. Negli ultimi giorni di agosto gli operatori della Squadra Mobile hanno proceduto all’arresto in flagranza per “detenzione di stupefacenti a fini di spaccio” di un cittadino albanese di 29 anni, in Italia senza fissa dimora.

Il predetto, a seguito di attività di osservazione e pedinamento compiuta dagli investigatori della Polizia di Stato, è stato fermato dopo che, alla guida di una vettura di medie dimensioni, aveva raggiunto il Centro storico di Capranica ove, una volta parcheggiato rimaneva a bordo della stessa armeggiando nel suo interno; una volta sceso dall’auto in questione veniva fermato e trovato in possesso di un borsello al cui interno celava sostanza stupefacente.

L’intervento degli uomini della Squadra Mobile ha portato quindi al sequestro di un involucro di plastica termosaldata, contenente cocaina per 56,7 grammi. Nella perquisizione estesa all’autovettura in uso all’albanese, sono stati rinvenuti ulteriori due involucri di plastica termosaldata, nascosta in un vano appositamente ricavato all’interno dell’auto stessa, contenenti cocaina per un peso cumulativo di 109,6 grammi e quindi per un totale complessivo di cocaina pari a 166,3 grammi.

Inoltre, durante la perquisizione è stata altresì rinvenuta la somma di euro 420, della quale lo straniero non sapeva dare alcuna indicazione e pertanto veniva posta sotto sequestro unitamente allo stupefacente in quanto provento dell’attività di spaccio.

Su direttiva dell’A.G. il soggetto arrestato è stato associato alla locale casa circondariale “Mammagialla” in attesa dell’udienza di convalida, all’esito della quale, il G.I.P. ha convalidato l’arresto confermando la misura cautelare della detenzione presso la predetta Casa Circondariale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui