Tunisino con una condanna per oltre 10 anni, arrestato dalla Polmare

L'uomo è stato fermato in porto mentre tentava di imbarcarsi per Tunisi con un documento falso. Era ricercato per stupefacenti, ricettazione e rissa

516

Il personale dell’Ufficio di Polizia di Frontiera di Civitavecchia, diretto dalla dottoressa Lorenza Ripamonti, nell’ambito dei controlli su traghetti della rotta Tunisi-Civitavecchia-Tunisi ha proceduto all’arresto di un cittadino tunisino. Un arresto possibile grazie allo scrupolo di un agente che non si è fermato al primo step di controllo del nominativo dello straniero, ma si è accertato che il suo nome non fosse collegato ad altre ‘identità’ o ‘alias’ che spesso gli stranieri forniscono agli inquirenti quando vengono fermati. In questo caso il cittadino tunisino, sottoposto al controllo prima dell’imbarco per Tunisi, è risultato destinatario di un ordine di esecuzione di carcerazione emesso dalla Procura di Bolzano per una condanna di 10 anni, 8 mesi e 28 giorni risultante da un cumulo di pene per stupefacenti, ricettazione e rissa. Accompagnato in Ufficio per l’espletamento delle pratiche di rito è stato condotto nella locale casa circondariale per l’espiazione della pena.
Sempre in questi giorni, su querela sporta dalla parte lesa, il personale dell’Ufficio ha inoltre arrestato un pluripregiudicato per lesioni e minacce. Si tratta di un cittadino civitavecchiese , P.D. , che in località La Frasca” si è insediato con il suo camper malgrado nella zona sia vigente una ordinanza sia del Comunque di Tarquinia che di Civitavecchia di divieto di campeggio. La vittima che, evidentemente, si era avvicinata troppo con la sua autovettura al mezzo dell’aggressore, è stata prima minacciata ed insultata alla presenza della moglie e dei suoi due bambini, poi aggredita, mente il mezzo è stato preso a picconate. Considerati i fatti ed i precedenti del soggetto, l’Autorità Giudiziaria ha disposto, in attesa del processo, la misura restrittiva degli arresti domiciliari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui