Il Touring Club Italiano ha assegnato le Bandiere Arancioni per il triennio 2021-2023: un riconoscimento pensato dal punto di vista del viaggiatore e dell'esperienza che potrà vivere nelle diverse destinazioni italiane

Turismo, 20 Bandiere Arancioni per altrettante località del Lazio: 7 nella Tuscia

141
agriturismo tuscia

Il Touring Club Italiano ha assegnato le Bandiere Arancioni per il triennio 2021-2023: un riconoscimento pensato dal punto di vista del viaggiatore e dell’esperienza che potrà vivere nelle diverse destinazioni italiane.

Si tiene quindi conto, oltre che del patrimonio storico, culturale e ambientale di pregio, anche della possibilità di poter offrire al turista un’accoglienza di qualità.

In totale sono 262 le località premiate. Tra queste, 251 avevano già ottenuto il titolo, mentre 11 sono “new entry”, e nello specifico: Canelli (AT), Castagnole delle Lanze (AT), Revello (CN), Rosignano Monferrato (AL), Susa (TO) e Trisobbio (AL) in Piemonte, Badalucco (IM) e Vallebona (IM) in Liguria, Ponti sul Mincio (MN) in Lombardia, Nocera Umbra (PG) in Umbria e Subiaco (RM) nel Lazio.

Il Piemonte si conferma come la regione con più Bandiere (40 in tutto), seguito da Toscana (38) e Marche (23).

Nel Lazio sono 20 le destinazioni premiate quest’anno: Arpino (FR), Bassiano (LT), Bolsena (VT), Bomarzo (VT), Calcata (VT), Campodimele (LT), Caprarola (VT), Casperia (RI), Collepardo (FR), Fossanova (frazione del comune di Priverno – LT), Labro (RI), Leonessa (RI), Nemi (RM), San Donato Val di Comino (FR), Sermoneta (LT), Sutri (VT), Trevignano Romano (RM), Tuscania (VT) e Vitorchiano (VT), alle quali si aggiunge Subiaco (RM), nuova località certificata.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui