Turismo, commercio e rifiuti: botta e risposta tra Pd e sindaco

I dem avevano attaccato duramente Giuliani (“Tre anni di nulla”) ma la giunta non ci sta: “Siete in confusione”.

0
127
Segui
( 0 Followers )
X

Segui

E-mail : *

Botta e risposta tra maggioranza e opposizione a Orte. Con il Pd – orfano da circa un mese del segretario dimessosi, Angelo Zeppa – che aveva accusato i primi tre anni della giunta di centrodestra di pochezza se non di nullità. Il sindaco Angelo Giuliani risponde per le rime.

“Le temperature si sono alzate e inevitabilmente il Pd ortano è entrato nel più completo stato confusionale, con preoccupanti vuoti di mente – spiega il sindaco -. Evidentemente i rappresentanti del Pd sono stati così assenti nel territorio da non ricordare come al contrario proprio questa amministrazione ha riqualificato il verde in tutte le zone del comune, ha realizzato nuovi giardini, ha proceduto alla potatura dei platani lasciati all’incuria per un decennio, ha sostituito le alberature pericolanti nel quartiere di Petignano e, previo censimento delle piante, sta procedendo alla messa in sicurezza la zona dei campi sportivi e delle scuole”.

Uno degli attacchi più duri del Pd riguardava la gestione della raccolta differenziata. “Sui rifiuti è sufficiente rispondere che in poco meno di un mese con il nuovo sistema di raccolta siamo riusciti a far salire la percentuale di differenziata dal 35% al 70%, che ci pone tra i primi comuni della Tuscia. Sottolineando che sono in atto i sistemi di controllo per reprimere e sanzionare i maleducati e a tal fine sono stati anche ripetuti gli incontri di quartiere appunto per informare e sensibilizzare i cittadini”.

Sul centro storico che va sempre peggio. “Pensiamo che abbiano sbagliato città quando dicono che il centro storico è in progressivo declassamento, dato che dopo molti anni questa amministrazione ha iniziato a rifare la pavimentazione; per non parlare delle numerose iniziative di rilancio dello stesso, alcune su tutte la riapertura del cinema Alberini e del Ninfeo”.

Il Pd aveva parlato di “servizi sociali da terzo mondo”. Giuliani non ci sta: “E’ stato aperto nel quartiere di Petignano un nuovo centro H, con abilitazione al pernotto, che ha consentito di poter accogliere i diversamente abili in un luogo adeguato e all’avanguardia per lo svolgimento delle loro attività, anche riabilitative. Anche il centro sociale di Petignano è stato trasferito in una sede più grande, che gode di una migliore accessibilità per le attività sociali e nel quale, oltre all’attività di prelievo ematico settimanale, si potrà utilizzare come sportello comunale”.

Associazionismo e turismo: “Questa amministrazione è stata la prima a promuovere le proprie bellezze, le risorse culturali e artistiche del nostro territorio: siamo stati in questi tre anni al centro dell’attenzione della stampa specializzata e della cinematografia a livello nazionale, per non parlare delle numerose iniziative a vocazione turistico rievocative svolte in collaborazione con le associazioni presenti sul territorio”.

Attività produttive: “Per il sostegno alle attività commerciali e artigianali, basti pensare all’impegno profuso per valorizzare il territorio attraverso la richiesta di abbattimento degli indici di edificabilità imposti dai piani paesistici soprattutto sulle zone artigianali e commerciali, che hanno compromesso l’insediamento di iniziative imprenditoriali che avrebbero dato occupazione ai nostri giovani, sostegno ai nostri commercianti anche mediante la rivalutazione della stazione ferroviaria con la fermata dell’alta velocità”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here