Turismo,Marini (Forza Italia): “Il bando del Lazio per il fondo perduto un’offesa alle imprese”

44

“È incredibile come la Regione Lazio non riesca a comprendere la tragedia del comparto turistico e, anziché intervenire energicamente a sostegno delle imprese, si limiti a misure ridicole, che oggi, nel pieno della crisi, suonano come offensive”. Giulio Marini, responsabile Turismo di Forza Italia nel Lazio, continua a raccogliere le lamentele degli operatori del settore e si fa portavoce della loro rabbia: “Il bando regionale per l’erogazione di liquidità a fondo perduto o è stato scritto da un marziano o è semplicemente una presa in giro: chi può pensare che 600 euro possano rappresentare un aiuto per un Bed&Breakfast, che dal blocco dell’attività e dalla mancanza di turisti stranieri ha avuto danni per decine di migliaia di euro? E, ancora, come si può pensare che 8.000 euro a fondo perduto possano davvero sostenere la ripresa degli hotel a cinque stelle, che hanno dovuto pagare affitti a cinque zeri, pur restando chiusi per mesi?”.

“Non è possibile andare avanti così – conclude Marini – Questi signori devono mettersi attorno a un tavolo, insieme alle imprese e ai sindacati, chiedere quanto serve davvero e, se la Regione non ce la fa da sola, devono bussare alle porte del Governo, di cui il presidente Zingaretti è uno degli azionisti principali, per chiedere un’iniezione di liquidità immediata. Non servono elemosine o prese per i fondelli, per il turismo sono necessari soldi (e tanti) subito. O, nel Lazio, come nel resto d’Italia, sarà una vera e propria catastrofe”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui