Ancora qualche alone di mistero, intanto i problemi iniziano a venire a galla

Tuscania, lite tra immigrati al Villaggio Tuscia: le dinamiche

299

Vi avevamo già parlato ieri della violenta lite tra immigrati scoppiata all’interno del Villaggio Tuscia, un appartamento adibito ad alloggio per migranti a Tuscania.

Era fin da subito chiaro che il tutto fosse scaturito da due donne nigeriane venute alle mani, ma oggi sono stati aggiunti dei particolari che rendono .

Le due donne avrebbero iniziato a picchiarsi all’interno dell’abitazione, facendo nascere una vera e propria rissa dove sono intervenuti altri immigrati. La situazione stava degenerando e così un assistente sociale, una donna legata forse alla cooperativa Alice, ha deciso di intervenire per placare gli animi.

Le due nigeriane probabilmente non erano di questo avviso e, accidentalmente, hanno colpito anche la donna, procurandogli delle ferite al volto e qualche giorno di prognosi.

I vicini, preoccupati dal trambusto proveniente dall’abitazione, hanno chiamato in fretta i carabinieri che hanno fatto irruzione all’interno del Villaggio Tuscia e sono intervenuti per placare definitivamente la colluttazione.

La rissa sembra essere durata quasi un quarto d’ora e le due partecipanti hanno rimediato 10 giorni di prognosi a testa. Il clima all’interno dell’appartamento non si è tranquillizzato immediatamente, tanto che i carabinieri hanno dovuto faticare prima di riportare la sicurezza nella struttura.

Nel frattempo, gli abitanti del posto sono quasi tutti irritati per l’accaduto, rimettendo in discussione l’effettiva utilità dello stabile che sembra minare e non poco la tranquillità dei cittadini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui