Tuscia, bimbo ingerisce cocaina e finisce in ospedale: genitori nei guai

376

Ha solo un anno il bambino di Civita Castellana che ha ingerito per errore della cocaina: il piccolo è stato portato di urgenza in ospedale a Roma, per via degli attacchi epilettici causati dalla sostanza stupefacente.

Il bimbo ha, precisamente, 13 mesi, e per fortuna il tempismo con il quale è stato portato in ospedale è risultato decisivo alla sua salvezza.

I genitori, 30enni, sono ora nei guai: sarebbero infatti, inevitabilmente, finiti nel mirino della Procura. Il padre avrebbe già ammesso le proprie colpe, per una “disattenzione”. Tale disattenzione sarebbe, in particolare, la caduta della dose incriminata dalla tasca dei pantaloni. La madre, incinta di un altro figlio, dovrà ora affrontare tutte le conseguenze dell’accaduto.

A casa dei due non sono state trovate altre dosi di droga.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui