Tuscia: via la pistola agli agenti di 45 comuni su 60! Sono senza il patentino di idoneità al tiro. Ordinanza del prefetto Bruno.

1844
Il “prefetto di ferro” colpisce ancora, senza guardare in faccia a nessuno. La scure di Giovanni Bruno si è abbattuta stavolta su quei Comuni della Tuscia (la bellezza di 45 su 60, compresi Viterbo, Civita Castellana e Tarquinia, tanto per citare i più popolosi), che non hanno ottemperato all’ obbligo di legge di sottoporre gli agenti di P.S. delle loro polizie locali al corso obbligatorio di lezioni regolamentari di tiro a segno presso i poligoni abilitati.
Agenti che, dunque, non sono in possesso del patentino di idoneità al tiro – requisito, invece, espressamente richiesto dall’ art. 18 del Decr. Min. 4 marzo 1987 n.145 – e che potrebbero perciò non avere la necessaria padronanza e dimestichezza con l’ uso delle armi da fuoco.  Un provvedimento severo, nello stile del prefetto Bruno, ma che davvero non fa una grinza e che è stato adottato a tutela della cittadinanza e di quegli stessi agenti di polizia che potrebbero incappare in qualche incidente di percorso a causa della loro non comprovata esperienza. 
Via subito le pistole d’ ordinanza, quindi, agli agenti municipali che non hanno conseguito il patentino di tiro e immediata comunicazione alla Prefettura di Viterbo dell’ avvenuto ritiro. I Comuni che non dispongono di una propria armeria debbono consegnare l’ arma presso gli Uffici di Polizia, o presso i locali Comandi e Stazioni dei Carabinieri. Naturalmente i Municipi inadempienti e “scordarelli” vengono invitati a regolarizzare al più presto la posizione dei loro agenti di P.S. attraverso l’ espletamento del previsto corso di tiro con annessa attribuzione del patentino. A questo punto, accertato il compimento dell’ iter, la pistola potrà tornare nella fondina del poliziotto locale. A garanzia e a vantaggio della sicurezza della comunità. “Dura lex, sed lex”. E, soprattutto, la legge è uguale per tutti. 
 I COMUNI “FUORILEGGE”

Viterbo, Bagnoregio, Barbarano Romano, Bassano in Teverina, Bassano Romano, Bolsena, Bomarzo, Calcata, Canepina, Canino, Capranica, Caprarola, Castel Sant’Elia, Castiglione in Teverina, Celleno, Cellere, Civita Castellana, Civitella D’Agliano, Corchiano, Farnese, Gallese,Gradoli, Graffignano, Ischia di Castro, Latera, Lubriano, Marta, Monte Romano, Monterosi, Nepi, Onano, Oriolo Romano, Orte, Piansano, Proceno, San Lorenzo Nuovo, Soriano nel Cimino, Sutri, Tarquinia, Tessennano, Valentano, Vasanello, Vignanello, Villa San Giovanni in Tuscia, Vitorchiano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui