Tutela del verde, l’appassionata esperienza dei “ragazzi delle Forre”

Un gruppo di ragazzi che hanno deciso di spendersi in prima persona per la tutela di uno degli spazi più belli del paese.

210

A Corchiano esiste un gruppo di ragazzi che hanno deciso di spendersi in prima persona per la tutela di uno degli spazi più belli del paese, “I ragazzi delle Forre” li chiamano. Già, perché loro non sono un’associazione con uno statuto, soci o tessere, ma un semplice gruppo di amici che tramite messaggi si organizzano e passano le loro domeniche o i loro giorni liberi a ripulire il parco cittadino. “La nostra intenzione – spiegano – non è quella di colpevolizzare o puntare il dito contro nessuno, ci interessa solo far capire con l’esempio che il pianeta è di tutti, e tutti dobbiamo rispettarlo”.

CORCHIANODaniele, uno dei primi ragazzi insieme a Mirko e Matteo ad interessarsi alla problematica dei rifiuti gettati nel parco, aggiunge: ”Negli ultimi due mesi il gruppo è cresciuto sempre di più, mosso solo da valori genuini come amicizia ed esempio trainante e ad oggi sono decine i ragazzi che si impegnano per porre rimedio agli errori di chi ancora non ha capito che quello che sta rovinando è il suo pianeta, non quello di qualcun altro. E’ bello vedere come questa iniziativa nasca dalla spinta spontanea dei più giovani, categoria spesso discussa e bistrattata, che prima di tanti adulti ha capito l’importanza e l’impellente necessità di dover cambiare le cose prima che sia troppo tardi. Complimenti ragazzi, continuate così!”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui