Ancora in calo incidenza dei casi a livello nazionale e tasso di ricoveri, sia in terapia intensiva che nei reparti ordinari

Tutta Italia torna in zona bianca. Speranza: “Riaperture grazie a vaccini e comportamenti corretti”

112

Anche la Sicilia, unica regione italiana ad essere stata classificata in “giallo” torna in zona bianca, come tutto il resto della penisola. E’ arrivata ieri la firma del ministro della Salute Roberto Speranza sull’ordinanza che impone il cambio di colore.

“Dopo le scelte sulle capienze continua il percorso di graduali riaperture. Tutto ciò è possibile prima di tutto grazie ai vaccini e ai comportamenti corretti delle persone. Dobbiamo continuare su questa strada”, ha commentato Speranza sul suo profilo Facebook.

In Italia i dati sulla pandemia continuano ad essere in miglioramento. Nell’ultima settimana è diminuita ancora l’incidenza dei casi ogni 100.000 abitanti (34 rispetto ai 39 del precedente monitoraggio).

Stabile l’indice Rt, che si attesta anche nel periodo 27 settembre-3 ottobre a 0,83, al di sotto della soglia epidemica.

Cala la percentuale dei ricoverati in terapia intensiva (4,8% del totale), così come quella di occupazione dei reparti ordinari, pari al 5,1%.

Quasi tutte le regioni sono classificate a rischio epidemico basso, mentre nessuna presenta un rischio epidemico alto.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui