Tutto tace sul fronte della crisi in Comune, Arena intanto avrebbe presentato una proposta ai big del centrodestra

Salvo sviluppi dell'ultima ora, i lavori sono ancora in corso e il sindaco attende risposte

273
arena
Il sindaco di Viterbo Giovanni Arena

 

Nessuna nuova, buona nuova. Un modo di dire difficilmente applicabile alla situazione di stallo che da settimane condiziona l’amministrazione comunale di Viterbo.

Negli ultimi due giorni, al di là delle esternazioni sulla stampa da parte di vari esponenti del centrodestra che nulla chiariscono in merito a quanto sta realmente accadendo nel Palazzo ma in compenso rendono più incandescente la percezione della crisi all’esterno, tutto tace.

Unica notizia certa è che gli incontri dei capigruppo hanno subito una battuta d’arresto. Niente riunioni né venerdì, né sabato.

Non essendo sortito alcun esito rilevante dai confronti di mercoledì e giovedì, sembra sia cambiata la strategia e la decisione di trovare la quadratura del cerchio sarebbe tornata nelle mani dei maggiorenti dei partiti.

In serata il sindaco Arena avrebbe presentato una proposta che racchiude la sintesi da lui individuata in base ai desiderata dei vari gruppi e ora starebbe attendendo risposte.

Proposta che, secondo i rumors, potrebbe essere diversa nei contenuti rispetto a quella di cui si è parlato in queste settimane.

Insomma, salvo novità clamorose dell’ultima ora, i lavori sono ancora in corso.

La deadline resta quella del 30 agosto, vigilia del consiglio comunale straordinario sulla crisi convocato su richiesta dell’opposizione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui