Una festa affollata, allegra e graditissima che ha riempito la piazza

Ultimo dell’anno strepitoso a Viterbo! Il Concerto di Capodanno conquista tutti!

730

Primo giorno del 2020. Viterbo è ancora silenziosa e assonnata. Le feste, la baldoria, i brindisi lasciano sempre, nel giorno seguente, specialmente se è così importante come quello odierno, una sana pigrizia.

Ma come è terminato il 2019 per i viterbesi? Molti hanno affollato la piazza, a suon di musica e di auguri. In primis il sindaco Giovanni Arena e l’assessore Marco De Carolis, che hanno dato vita a una festa affollata, allegra e graditissima. Un concertone da brindisi!
Allegria, musica, balli e baci.

L’assessore Marco De Carolis e il sindaco Giovanni Arena sul palco

Dopo  Luca Lazzari e le divertenti battute di Emanuela Aureli, che ha imitato tanti personaggi famosi, la musica di Marcello Cirillo & Demo Morselli Big Band ha scaldato la serata. Il freddo, dopo il gelo delle ultime serate dell’anno, era sopportabile e il centro, reso quest’anno bellissimo da luminarie e decori, era molto animato: quasi tutti i locali e i ristoranti aperti e pieni.

Poco rispettato, però, in generale, il divieto di accendere botti e petardi.

Anche i veglioni organizzati in locali più distanti del centro della città sono andati bene. Al Subway, ad esempio, i partecipanti si sono divertiti, dopo l’ ottimo cenone, con trenini, musica e auguri, fino all’alba. Nella parrocchia della Mazzetta, con l’attivissimo don Giuseppe Curre, “don Pino”: tantissime famiglie, giovani e anziani hanno salutato in bellezza e con fede l’arrivo del nuovo anno.

Dalla piazza il Sindaco ricorda di fare gli auguri con amici, parenti e anche con chi non ci vuole tanto bene: “Guardiamoci negli occhi e facciamoci gli auguri abbracciandoci. Vi faccio tanti auguri e speriamo per noi e per la nostra città un 2020 fantastico“.
Un augurio che tutti i viterbesi si fanno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui