Affollato l'incontro di ieri sera al Paparano tra i candidati di "Noi fra la gente" e i residenti

Umberto Fusco: “Ecco i miei progetti per Vitorchiano”

284

Vitorchiano – Affollato incontro ieri, 14 settembre, alla pizzeria Il giardino, in località Paparano fra i candidati della lista per Umberto Fusco sindaco, il Senatore e gli abitanti della zona.

Fusco è fra la gente, è uno di loro, conosce le virtù delle persone che lavorano a Vitorchiano e si racconta: era nell’esercito, onorato di servire lo Stato per circa 27 anni e a 50 anni decise di dedicarsi alla politica, con una lista civica. Di lì un’escalation di successi elettorali, fino a diventare senatore della Repubblica Italiana. Ma egli è e resta uno di noi.

Nonostante il Senatore sia nato in un paesino laziale, Roccagorga, a 200 km circa da Viterbo, vive da tanti anni qui ed è molto vicino alla realtà territoriale della Tuscia. È onorato di essere candidato sindaco a Vitorchiano e vuole comprendere bene le criticità del territorio. Ringrazia per la fiducia dimostrata e si dice pronto a risolvere, in 5 anni, con la futura amministrazione, le problematiche.

Fusco fa riferimento solo alla sua squadra; non fa mai menzione dell’operato dell’amministrazione precedente, ma parla con orgoglio dei suoi candidati per una Vitorchiano diversa. Il 3 e il 4 ottobre si andrà alle elezioni e Vitorchiano ha un territorio fantastico da valorizzare.

Il sen. Fusco ha sentito dire da qualcuno che Paparano sia un dormitorio, ma non si può definire e lasciare così una zona con tante belle case, costruite con sacrifici; bisogna intervenire su alcune problematiche:
“Ci sono voci che dicono inoltre che noi porteremo la Talete dopo le elezioni, ma il senatore Umberto Fusco è stato l’unico che è andato contro la Talete” dice il Senatore; è necessario che le opere idriche funzionino, attivando i pozzi: l’acqua non arriva ai rubinetti ed è necessario risolvere il problema. Umberto Fusco non è con la Talete ma con i cittadini.

Ci sono una rete idrica e fognaria insufficienti sulle quali bisogna intervenire. L’acqua è un bene comune e, anche a livello regionale, bisogna trovare soluzioni rapide ed efficaci.

Il Sindaco, quando sarà eletto, nominerà 2 candidati, uno per le periferie e uno al centro
e un comitato di 6 persone per monitorare e intervenire direttamente sul territorio, assicurando comunque il suo impegno e la sua presenza.

Il parcheggio è sicuramente da incrementare per capienza e sarebbe necessario ampliarlo, anche per accogliere in modo adeguato i turisti. Ci sono molti bed and breakfast nella zona perchè Vitorchiano attira turisti, ma “il turismo mordi e fuggi” non porta ricchezza.

“Non è possibile che non ci siano negozi o che si svendano gli appartamenti . Bisogna cominciare a immaginare una città con più servizi “.

Altro tema delicato è la sicurezza: bisogna monitorare e incrementare sorveglianza e controlli per la tranquillità di tutti.

Sarebbe inoltre necessario fare gli impianti a metano nelle case. Ora il metano c’è solo in 4- 5 case e bisognerebbe contattare l’amministrazione

Mancano a Paparano le farmacie, i negozi, una chiesa, una piazza in cui condividere momenti di relax.

A Vitorchiano, c’è una sola farmacia per 5350 abitanti nel 2019. Il comune deve fare un piano anche per le farmacie.

Il senatore Umberto Fusco, se fosse eletto sindaco, rinuncerebbe alsuo stipendio per aiutare le famiglie in difficoltà.

A Vitorchiano ci sono tanti giovani e bambini, il futuro del nostro Paese, ma c’è solo un asilo privato per i piccolissimi e bisogna creare strutture adatte ai ragazzi, dal nido al campo sportivo.
L’ amministrazione cercherà di intervenire a tutela dei ragazzi.

A Vitorchiano c’è necessità di una politica diversa e vicina alla gente e alle difficoltà.
I candidati di Vitorchiano si sono poi presentati ai sostenitori e il Senatore ha ricordato l’appuntamento del 16 settembre in piazza a Vitorchiano con il ministro Garavaglia e con Vittorio Sgarbi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui