Dal primo gennaio scattano rincari del 55% sull'elettricità e del 41,8 sul gas

Un 2022 al buio e al gelo, nuova mazzata aumenti luce e gas

103

Altro che buoni propositi per il nuovo anno.

Con i rincari in vista servirebbero di più i Buoni del tesoro per far fronte alle spese.

Da domani, primo giorno del 2022, scattano ulteriori aumenti delle bollette di gas e luce.

Più che aumenti dei veri e propri salassi per le tasche, già fortemente penalizzate, degli italiani.

Più 55% per la luce e più 41,8 percento per il gas.

A comunicare la ferale notizia per il budget delle famiglie italiane è l’Arera, l’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente diffondendo l’aggiornamento delle bollette per il primo trimestre del 2022.

Ed è di scarsa consolazione che, qualora il governo non fosse intervenuto per mitigare i rincari, gli incrementi record delle materie prime “avrebbero portato ad un aumento del 65% della bolletta dell’elettricità e del 59,2% di quella del gas”.

Intanto è confermato l’annullamento transitorio degli oneri generali di sistema in bolletta e potenziato il bonus sociale alle famiglie in difficoltà, in base a quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2022.

Provvedimento con cui il Governo, oltre a ridurre l’Iva sul gas al 5% per il trimestre, ha stanziato le risorse necessarie agli interventi, consentendo così di alleggerire l’impatto su 29 milioni di famiglie e 6 milioni di microimprese.

Per 2,5 milioni di nuclei familiari aventi diritto, in base all’ISEE, ai bonus sociali per l’elettricità e per 1,4 milioni che fruiscono del bonus gas, gli incrementi tariffari, secondo la stima di Arera, sono stati sostanzialmente compensati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui