Sempre più in bilico il futuro in Comune del vicesindaco e assessore al Bilancio e al Verde pubblico

Un assessore esterno al posto di Contardo? Sarebbe l’opzione su cui sta lavorando la Lega

137

Questo fine settimana o al massimo lunedì.

Sembra essere questa la deadline in cui sarà deciso il futuro amministrativo di Enrico Contardo, vicesindaco e assessore in quota Lega al comune di Viterbo.

Emblematica la mancanza di smentite da parte dei vertici del Carroccio, sulle voci in merito al clima di sfiducia instauratosi tra il gruppo consiliare e uno dei suoi amministratori di punta, che lascerebbe presagire come il destino di Contardo possa essere già segnato.

In politica si sa può sempre accadere tutto e il contrario di tutto. Ma pare che nella Lega si stiano guardando intorno per individuare il sostituto: un ‘tecnico’ da scegliere in base a competenza e professionalità o anche un politico non impegnato in sede comunale.

Comunque un esterno, insomma. Del resto anche lo stesso Contardo è stato nominato a ricoprire la carica assessorile.

Ieri pomeriggio intanto il gruppo consiliare è tornato a chiedere al sindaco “un cambio di passo”. La Lega già in precedenza aveva più volte lamentato lo scarso ‘dinamismo’ dell’amministrazione.

Nel comunicato nessun accenno diretto al caso del vicesindaco ma una generica richiesta di “revisione e ridistribuzione delle deleghe”.

Con la possibile defenestrazione di Contardo i salviniani, al di là delle questioni interne, sembrano voler lanciare anche un messaggio alle altre forze della coalizione: un invito a una sorta di esame di coscienza, a mettersi in gioco per verificare eventuali ‘inciampi’ interni che frenano la celerità dell’azione amministrativa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui