Grazie all'acquisto del macchinario Daniele Mancini, costretto su una sedia a rotelle dopo un incidente nel 2019, potrà tornare a camminare

“Un esoscheletro per Daniele”: la raccolta fondi raggiunge il traguardo dei 100.000 euro

313
daniele mancini

“Un esoscheletro per Daniele”: la raccolta fondi lanciata lo scorso 24 novembre nel giro di pochi mesi ha raggiunto il traguardo dei 100 mila euro.

Oltre 91 mila sono stati donati tramite la piattaforma online Go Fund Me, 6 mila sono stati raccolti con i salvadanai a Vasanello e negli altri comuni limitrofi e il resto sono arrivati con donazioni effettuate in forma privata direttamente a Daniele e alla moglie Simona.

La storia di Daniele Mancini, originario di Vasanello, parte nel 2019, quando, a 37 anni, durante il tragitto di ritorno a casa dopo un allenamento di calcio resta coinvolto in un grave incidente. Ricoverato con urgenza, le sue condizioni appaiono sin da subito critiche e viene sottoposto ad un delicato e lungo intervento, a seguito del quale sarà costretto su una sedia a rotelle.

Fondamentale è stata la mobilitazione di parenti, amici e di Simona, che lo scorso anno è diventata sua moglie, i quali hanno sostenuto Daniele e promosso una campagna di raccolta fondi per acquistare un esoscheletro, strumento che gli consentirà di nuovo di camminare.

“Decidere che una cosa si può e si deve fare, aiuta a trovarne il modo. Porsi un obiettivo è la più grande forza umana di auto motivazione ed un gruppo di persone che lo condividono possono raggiungere l’impensabile. – racconta la promotrice dell’iniziativa – Quando ho organizzato questa raccolta fondi per Daniele Mancini sembrava un’utopia, ma in meno di tre mesi da quel 24 novembre 2020, le persone conosciute e sconosciute che hanno contribuito al grande successo sono state un fiume in piena”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui