Un menù per stimolare il metabolismo

200

Iniziamo una serie di menù a tema, cercando di dare piccoli consigli per una alimentazione sana e nutriente, non dimenticando il gusto.
Possiamo iniziare con una bella insalata di finocchi crudi, olio e limone; oltre a saziarci con le sue fibre ( e poche calorie ), questo ortaggio ha un’ottima funzione diuretica, agevolando la funzione renale.

Proseguiamo con un carpaccio di pesce (es. ombrina,spigola, salmone ecc.ecc.) condito con olio, limone e zenzero ( due attivatori metabolici); il pesce crudo ( ben abbattuto, mi raccomando) ricco in fosforo, iodio,rame e cromo, sostiene il tono nervoso e stimola la tiroide. Possiamo accompagnarlo con del riso rosso o integrale, entrambi con un indice glicemico minore del bianco o con un piccolo panino integrale con semi oleosi.

Alternative per i vegetariani, una bella crema di zucca e fave con peperoncino ( anch’esso notoriamente conosciuto come attivatore del metabolismo), o una porzione ( circa 70 gr.) di farro o orzo in grani interi condita ad esempio con delle zucchine alla menta e del pepe.
Terminiamo con qualche fetta di ananas, un frutto davvero eccellente per il suo potere drenante, favorisce una diuresi abbondante e dona anche esso un’ulteriore quota di iodio.

Le fibre contenute negli alimenti suggeriti saziano non provocando picchi insulinici e favoriscono il buon equilibrio della la nostra preziosa flora batterica; le spezie piccanti aiuterebbero secondo recenti studi a bruciare le calorie in eccesso; i semi oleosi , il pece azzurro e tutti gli alimenti ricchi di omega 3, contribuiscono a ristabilire il corretto ritmo del metabolismo.

Insomma per perdere il peso in eccesso, oltre a mantenere sempre una discreta attività fisica, evitiamo i famosi cibi light, così innaturali e incapaci di attivare il metabolismo di un organismo che non può riconoscerli. Nel tempo risultano dannosi e controproducenti. Scegliamo cibo italiano, a Km 0, possibilmente biologico e associamolo bene; il nostro corpo ci ringrazierà migliorando anche l’efficienza fisica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui